Matrimonio in crisi a causa del tradimento. Come affrontare il problema?

da , il

    tradimento gestione relazione

    Il tradimento è diventato lo sport nazionale. Lo so che sull’argomento a volte si tende a banalizzare e se ne parla fin troppo. In linea di massima, i rapporti di coppia vanno vissuti in modo istintivo senza passarli ai raggi x, ma questa regola non vale quando si leggono dati sui divorzi e sulle separazioni in continuo aumento. Secondo alcune statistiche il 55 % dei mariti e il 45 % delle mogli italiane è stato infedele almeno una volta. È possibile superare una scappatella e continuare ad avere una relazione stabile e serena?

    È una bella domanda e prima di proseguire su questo tema vi invito a leggere il post che abbiamo dedicato ieri all’amore in pericolo di crisi. Superare il problema di un tradimento non è una cosa facile e soprattutto non può avvenire in pochi giorni. È un percorso di dolore e di consapevolezza. È ovvio che le colpe non si possono dividere 50 e 50, così come è ovvio però che non sono solo del traditore.

    Bisogna però cercare di capire di che tipo di scappatella si sta trattando. Ci sono infedeltà che dipendono da una situazione specifica, come la nascita di un bambino o un momento di stanchezza. In questo periodo di solito, l’uomo si sente trascurato e cede alla tentazione di un’altra donna. È sicuramente una questione superabile e di solito è fine a se stessa.

    Poi c’è il tradimento seriale. Ci sono persone, maschie e femmine, che non sono in grado di essere fedeli. Questo può essere un grave problema per la coppia. Il motivo principale sta in questione: condividete la stessa filosofia? Se la risposta è no, è difficile che il fedifrago riesca a cambiare la sua natura. Poi c’è il tradimento per amore: tutti possiamo incontrare una persona e perdere la testa. Non c’è nulla di male. Bisogna solo riconoscere il momento ed essere onesti.