Poesie belle d’amore: “Un sogno dentro un sogno” di Edgar Allan Poe

da , il

    Mani

    Un poeta visionario che nella sua carriera ha saputo scrivere versi dolcissimi e assolutamente rivoluzionari. Ecco chi è Edgar Allan Poe di cui oggi vi presento questa bellissima poesia che si intitola “Un sogno dentro un sogno” che parla di un sogno e di un amore svanito. Come granelli di sabbia che non riusciamo a stringere nelle mani così anche le nostra relazioni spesso sfuggono senza lasciarci il tempo di accorgerci di quello che succede. E quello che rimane è solo angoscia e rimpianto.

    Questo mio bacio accogli sulla fronte!

    E, da te ora separandomi,

    lascia che io ti dica

    che non sbagli se pensi

    che furono un sogno i miei giorni;

    e, tuttavia, se la speranza volò via

    in una notte o in un giorno,

    in una visione o in nient’altro,

    è forse per questo meno svanita?

    Tutto quello che vediamo, quel che sembriamo

    non è che un sogno dentro un sogno.

    Sto nel fragore

    di un lido tormentato dalla risacca,

    stringo in una mano

    granelli di sabbia dorata.

    Soltanto pochi! E pur come scivolano via,

    per le mie dita, e ricadono sul mare!

    Ed io piango – io piango!

    O Dio! Non potrò trattenerli con una stretta più salda?

    O Dio! Mai potrò salvarne

    almeno uno, dall’onda spietata?

    Tutto quel che vediamo, quel che sembriamo

    non è che un sogno dentro un sogno?