Prima volta: le adolescenti sono poco informate e confuse

da , il

    adolescenti prima volta

    La prima volta spaventa e confonde, soprattutto le adolescenti di oggi che si accostano a questo argomento in modo molto superficiale. Pensate che però, per una ragazza su dieci la “prima volta” avviene già a 13 anni. Tante, troppe le leggende che circolano e a cui gli adolescenti credono: come il fatto che la pillola contraccettiva protegga anche dalle malattie o che l’infezione da Hiv possa colpire solo chi fa uso di droghe. Forse se i genitori parlassero di più con i loro figli, chiarirebbero molte cose e molte malattie e gravidanze indesiderate sarebbero evitate.

    Tutto questo è emerso da un’indagine fatta in 11 scuole milanesi su oltre 1.300 studentesse tra i 13 e i 18 anni, presentata ieri a Milano dall’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda).

    Le giovani di Milano sono abbastanza informate sulle malattie sessualmente trasmissibili, ma non ancora in modo totale. Sanno che esiste l’Aids, ma molte hanno le idee confuse sui metodi di trasmissione della malattia e ricordano solo delle informazioni generali e superficiali.

    Le ragazze di 13-14 anni sono anche molto meno informate di quelle di 17-18 anni. Una ragazza su tre ignora i sintomi delle malattie che si possono contrarre.

    Nonostante l’89% indichi il preservativo come la principale strategia preventiva, solo una su cinque lo usa solo per rapporti occasionali e il 2% ne fa a meno.