Problemi di coppia, il calo del desiderio è una bugia?

da , il

    calo desiderio bufala

    Il desiderio del partner, quando manca, è un problema per le coppie. Si entra in crisi profonda e spesso si arriva anche alla separazione. Si parla spesso di problemi prettamente maschili come questioni fisiche, mentre quelli femminili sono abbinati a ostacoli psicologici. Secondo una ricerca presentata al recente Congresso mondiale di ginecologia psicosomatica, una donna su tre soffre di calo del desiderio, una su quattro trova difficile raggiungere il piacere. Ma voi ci credete. Qualcuno sostiene che sia tutta una bugia.

    Sembra infatti che ci sia più libertà nei costumi, ma che al tempo stesso l’insoddisfazione sia maggiore. Com’è possibile? Secondo Ray Moynihan, un ricercatore dell’Università di Newcastle, in Australia, è convinto che il disturbo del desiderio ipoattivo (così si chiama il calo del desiderio al femminile) sia una montatura.

    Il motivo? Aprire le porte a tanti farmaci per alimentare il piacere. Quindi questo problema non esiste realmente? Salvatore Caruso, presidente della Federazione italiana di Sessuologia scientifica, ha dichiarato: “Le donne che chiedono aiuto sono sempre più numerose. Certo è difficile stabilire se il calo del desiderio sia in aumento o se sia piuttosto l’espressione di un disagio non più censurato».

    Care ragazze, fate poi una riflessione. Nessun problema è tale se non lo si vive come un disturbo. Per capirci se fate poco l’amore ma siete felici, va benissimo così. Non deve esserci ansia da prestazione o alimentare una voglia non condivisa. Ciò che conta è stare bene.