Proposta di fidanzamento: perché noi donne la facciamo raramente

da , il

    Proposta di fidanzamento: perché noi donne la facciamo raramente

    La proposta di fidanzamento, per non parlare di quella di matrimonio, è roba da uomini? E perché noi donne la facciamo raramente? Sembra difficile pronunciare la fatidica frase, vuoi fidanzarti con me? E peggio ancora, vuoi sposarmi? Spesso, per qualche oscura ragione, lasciamo che sia lui a fare il primo passo, arrabbiandoci molto se ritarda. Scopriamo perché.

    Diversi studi confermano che si tratta di una consuetudine talmente diffusa che le donne, come gli uomini, la danno per scontata. Un retaggio di tipo culturale che risale al passato e che tuttavia è molto sentito anche al giorno d’oggi. Tant’è che se lui non fa il primo passo, ci sentiamo risentite, addolorate, come se fossimo state tradite nella fiducia. E se la proposta di fidanzamento ancora ancora passa inosservata, quella di matrimonio assolutamente no.

    Il problema è che la donna, tutt’oggi, prova imbarazzo a osare tanto, quasi fosse inopportuna o peggio disperata. Se in ambito sessuale il tabù è stato un po’ sdoganato, complici serie tv come Sex and The City che hanno proposto un modello femminile nuovo e più disinibito del passato, nelle proposte ufficiali esso rimane in auge, condizionandoci in modo spesso inconsapevole. Ed ecco che, puntualmente, attendiamo che sia lui a fare il primo passo, quasi fosse un dovere. Cosa piuttosto strana dato che, spesso, sono le donne a far evolvere il rapporto di coppia verso una maggiore serietà. Eccetto quando si tratta di dichiarazioni.

    A quanto pare, tra i motivi che spingono le donne ad evitare le proposte di fidanzamento e matrimonio, ci sarebbe anche la differenza economica. Perché le donne, in media, guadagnano meno dell’uomo e quindi, non se lo possono permettere. E poi come tralasciare il bisogno di conferma del proprio valore come compagna, che viene avvalorato dalla proposta. Se lui è pronto al grande passo significa che ci ama davvero, si pensa, sebbene ce lo abbia dimostrato più e più volte prima di quel momento. Insomma, clichè duri a morire che fatichiamo a bypassare ed è un peccato. Perché a volte varrebbe la pena prendere in mano la situazione e fare il primo passo. Che sarà mai!

    Secondo alcune donne subentra anche la paura che lui risponda in modo affermativo senza esserne convinto così come il timore dell’opinione altrui. Perché fare la prima mossa, in questo ambito, è un gesto coraggioso e poco diffuso, quindi è più facile che susciti disapprovazione.

    Dolcetto o scherzetto?