Quadri d’amore più belli: quali sono e cosa simboleggiano

Scopriamo quali sono i quadri d'amore più belli e cosa simboleggiano attraverso il linguaggio figurativo. Dai famosi baci di Klimt e Francesco Hayez al Compleanno di Chagall.

da , il

    Scopriamo quali sono i quadri d’amore più belli e cosa simboleggiano. Dai grandi classici come “The Lovers” di Magritte al “Compleanno” di Chagall, da “Ettore e Andromaca” di Giorgio De Chirico a “Il Bacio” di Francesco Hayez, sono moltissime le opere artistiche che parlano d’amore, ognuna a suo modo. Scopriamo le più belle di ogni tempo e le loro simbologie più o meno arcane.

    The Lovers di Magritte

    Un bacio conturbante e in un certo senso tragico quello degli amanti di Magritte, che si scoprono incapaci di comunicare, come suggeriscono simbolicamente i panni bianchi che avvolgono le loro teste.

    Compleanno di Chagall

    Due sposi sospesi nell’aria, sono Chagall e la consorte, avvinghiati in un bacio dall’angolazione improbabile, il tutto dipinto nel modo più minuzioso possibile per simboleggiare la perfezione di quel legame cui il pittore teneva moltissimo.

    Il bacio di Francesco Hayez

    Il Bacio di Francesco Hayez, dipinto risalente al 1859, raffigura due innamorati intenti a baciarsi in modo passionale, e per la sua forte carica emotiva è diventato il manifesto dell’arte romantica italiana.

    Bacio alla finestra di Edward Munch

    Questo dipinto del 1892 fa parte di un gruppo di opere detto “Il fregio della vita“, e ritrae una coppia misteriosa che pur essendo intenta a baciarsi, appare fredda, quasi algida, a simboleggiare la perdita d’identità che viene sottolineata anche dai colori freddi tipicamente nordici.

    Il bacio di Gustav Klimt

    Un grande classico che rientra ovviamente fra i quadri d’amore più belli di sempre, parliamo de “Il Bacio” di Klimt, in cui due giovani amanti appaiono completamente avvolti dall’eros. In effetti l’obiettivo del pittore era proprio omaggiare la potenza vivificatrice della sessualità, attraverso la quale gli opposti si uniscono.

    Il bacio della Lempicka

    In questo dipinto, la famosa pittrice polacca ritrae due amanti intenti a baciarsi nel suo inconfondibile stile. Un bacio passionale che sta per essere consumato o lo è già stato, in attesa che la magia avvenga ancora.

    Il rapimento di Psiche di Emile Signol

    In questo dipinto Cupido trasporta Psiche in un altro mondo per trasformarla in sua moglie. Lei ha delle bellissime ali di farfalla poiché immortale mentre lui la tiene stretta, a simboleggiare una volontà di possesso nei suoi confronti. Psiche si è arresa all’amore.