Quando arriva il momento di lasciarsi

da , il

    Esiste un momento nella vita in cui è giusto lasciarsi. E’ un attimo: ti passa davanti la vita e capisci quali siano le ragioni che ti legano a una persona e se queste ragioni esistono ancora. Separarsi è un grosso dolore, un fallimento sentimentale che talvolta può coincidere con una rinascita.

    Casa-figli-lavoro-marito. Una routine perfetta che a un certo punto sembra aver perso il ritmo. I motivi per separarsi possono riguardare tante facce diverse: la mancanza di seduzione, il fatto di rendere i rapporti banali o obbligatori, il fatto di vivere quando ci sono i bambini, la legge dell’alternanza, il fatto di non trovar più piacere a condividere la vita con una persona.

    Quando arriva questo momento l’unico modo di salvare il salvabile è fermarsi e dividere il proprio cammino, prima che la rabbia, la noia e i litigi facciano poltiglia di un sentimento che ha saputo darti tanto.

    Se ci sono dei bambini è più difficile, però è molto meglio avere due genitori separati sereni e soddisfati, piuttosto che due genitori uniti e nevrotici. Chiedetevi cosa è cambiato. Se c’è un motivo per cui la passione si è spenta (magari è solo sotto la cenere e basta poco per ridarle fuoco). Non dobbiamo essere precipitosi: è importante avere le idee chiare e non fare il passo troppo lungo. Magari fatevi aiutare da un terapista, prima di prendere una decisione definitiva.