Quando il tradimento costa caro, lo strano caso in Veneto

da , il

    Divorzio rimborso tradimento

    Il tradimento può davvero costare molto caro. Molti coniugi cercano di eliminare ogni traccia d’infedeltà perché vogliono evitare le naturali ripercussioni. Ci sono partner molto vendicativi, che non si accontentano di separarsi definitivamente dall’uomo o dalla donna che li ha umiliati. Alcuni usano i figli come pedine, altri ricambiano con la stessa moneta o scelgono di diffamare l’ex pubblicamente. Poi ci sono i traditi più venali, quelli che si accontentano di essere lautamente risarciti. Voi, a quale schiera appartenete?

    Lo strano caso del Veneto

    È di questi giorni una notizia davvero curiosa che riguarda una coppia veneziana. Dopo un lungo matrimonio sereno e due figli che oggi hanno 30, nel 2001 qualcosa nella relazione si rompe. Lui, medico, perde la testa per un’infermiera e decide di lasciare la moglie. Dopo numerose litigate, si arriva al divorzio e la donna, abbandonata, cade in depressione. Il tribunale di Venezia ha condannato il dottore a risarcire la moglie con 70 mila euro. Non basta quindi un accordo economico per dirsi addio, ci vuole anche un risarcimento extra, perché il marito – oltre alle corna – ha percosso l’ex moglie e l’ha umiliata in diversi modi (anche lasciandole dei soldi sui gradini di casa). Non è servito a molto il tentativo del coniuge di affermare che la donna fosse una maniaca depressiva e che le accuse erano solo delle diffamazioni. Sulla sua testa ora pende l’obbligo di risarcire la madre dei suoi figli con 69 mila euro, per i danni biologici e morali, oltre al pagamento di 15 mila euro di spese legali e perizia medico legale.

    I divorzi costano cari

    I tradimenti non sono la causa principale dei divorzi. Sono molti i partner, infatti, che scelgono comunque di restare insieme nonostante le infedeltà del coniuge. Per alcuni addirittura sono un modo per mantenere vivo il rapporto. Questa teoria però non ferma il trend: in Italia ogni tre minuti e mezzo un matrimonio va in frantumi. A raccontare questa nuova tendenza è il sito ExtraConiugali.com, che ha trasformato il tradimento in un vero e proprio business. Entro la fine del 2012, secondo le previsioni, si arriverà a 146mila matrimoni che sfoceranno in un divorzio o in una separazione. L’Italia è al primo posto in Europa, per nozze finite male, seguita solo dalla Spagna che registra una rottura ogni 4 minuti e mezzo. Ma quanto costa divorziare? Purtroppo viaggia su numeri a tre cifre e molto probabilmente, se non ci fosse la crisi economica e un tasso di disoccupazione elevatissimo, sarebbero molte di più le persone disposte a pagare un caro prezzo pur di dirsi addio.