Quando la ricerca della felicità porta alla separazione

da , il

    Sia gli uomini sia le donne vogliono una cosa sola: essere felici. Per raggiungere questo obiettivo però a volte si mette a dura prova l’amore, il rapporto di coppia. Nella società contemporanea non è sufficienti sentirsi appagati come mogli di o mariti di… le persone cercano un’affermazione individuale che porta alla solitudine e al conflitto con il compagno di vita. Quando poi arrivano dei figli, tutto diventa più complesso ci si sente incastrati in situazioni troppo grandi, troppo faticosi. E quindi cosa succede, come fanno fronte le giovani coppie a tutto questo.

    Spesso pur di dare il meglio al figlio, si rischia di privarsi di una parte dei propri obiettivi. All’inizio si è sereni, poi andando avanti il peso di certe scelte può diventare schiacciante. E si sceglie di dividersi, di separarsi, come se lasciarsi possa essere l’unico modo per ritrovarsi. In tutto questo però ci sono i bambini…

    Il problema più grave sta nel fatto che Le coppie che non sanno prendere decisioni serene durante il matrimonio difficilmente riusciranno a prenderle nel processo separativo. La separazione non può essere non può essere un momento di caos.

    Bisogna gestire l’evento nel migliore dei modi, cercando di non sovrapporsi. Piuttosto dividendo gli spazi quasi al minuti, per non dover discutere. Si può evitare di arrivare a questo punto: la ricerca della felicità non deve essere la fine di tutto. La coppia deve avere un tempo di gioco e un tempo di intimità emotiva e fisica e gli obiettivi devono essere condivisi. Quando si diventa una famiglia si dive pensare come una squadra, non come giocatori solisti.