Rapporti sicuri: il preservativo è la protezione più usata

da , il

    preservativo enorme

    Rapporti sicuri e uso di una protezione. Due argomenti di cui non mi stancherò mai di parlare vista la diffusione del virus dell’Aids e soprattutto della superficialità con cui i giovani si lasciano andare ai rapporti occasionali. Oggi, con piacere, ho letto un notizia di Adnkronos che raccontava che è il preservativo l’anticoncezionale preferito dai giovani italiani: lo utilizza il 61%. Il 34% ricorre alla pillola, il 30% pratica il coito interrotto e solo l’11% non prende alcuna precauzione a letto. Questo è il quadro tracciato da un’indagine dell’Istituto di ricerche di mercato indipendente Nextplora per Akuel. L’11% non è un dato altissimo se si considera che stiamo parlando di persone che magari hanno già una storia fissa, sono sposate o convivono.

    L’80% dei maschi dai 18 ai 24 anni si protegge con il preservativo rispetto al 64% dei più grandicelli (25-35 anni). Anche tra le donne è il metodo più diffuso: lo usano il 60% tra i 18 e i 24 anni e il 51% tra i 25 e i 35 anni. La gran parte delle volte lui e lei decidono insieme: il 56% sceglie con il partner quale metodo usare. Se la scelta cade sul preservativo, poi sono i maschietti a stabilire il tipo (70%).

    Ma se al momento ‘fatidico’ manca il condom? I giovani si dividono: il 57% dei maschi dice di non fare l’amore, mentre il 43% non si fa fermare e lo fa senza precauzioni. In generale il 50% degli intervistati usa il preservativo ogni volta che ha un rapporto sessuale.

    Un dato curioso è l’aumento delle donne che comprano i preservativi (il 44% tra i 18 e i 24 anni e il 53% tra i 25 e i 35 anni), ma in fondo le italiane si mostrano tradizionaliste: il 54% vorrebbe che decidesse il partner, il 24% pensa sia una cosa da uomini, il 24% dichiara di sentirsi un po’ imbarazzata, l’8% si dice indecisa sulla scelta del prodotto.