Rapporti sicuri: oggi è la giornata mondiale della contraccezione

da , il

    artista brasiliana abiti condom

    C’è stata un’ampia polemica sull’educazione di coppia sei mesi fa circa. Più di una volta abbiamo riferito che i ragazzi di oggi sono poco informati, che hanno rapporti senza le dovute precauzioni e che probabilmente si parla troppo di rapporti e nel modo sbagliato. Oggi, si celebra la giornata mondiale della contraccezione e si è fatto un pochino il punto. In 12 mesi oltre 250.000 studenti italiani hanno seguito in classe corsi di educazione di coppia: per il 90% sono stati estremamente utili, l’83% spera possano continuare, al 75% sono serviti per chiarire i dubbi e diventare “più competenti”. Questo è un ottimo risultato e forse apre le porte a una generazione più consapevole. Tutto questo è grazie ai corsi attivati da Sigo e al kit per le visite dai ginecologi fornito ai ragazzi.

    La campagna si chiama Scegli Tu e ha un sito e una chat, dove si può dialogare con una ginecologa. L’intervento dell’esperto potrà essere richiesto online anche da insegnanti e operatori dei consultori, che potranno chiedere consigli su come trattare questi temi in classe.

    Non siamo abituati a questa materia nelle classi e per i giovani italiani resta un tabù. Infatti, solo il 36% dei ragazzi italiani dichiara di rivolgersi al proprio docente per chiedere informazioni sulla contraccezione contro il 64% della Gran Bretagna, il 44% della Spagna e il 42% della Francia.

    Essere sensibili all’educazione intima significa proteggersi da gravidanze indesiderate, ma anche dalle malattie. A Milano per esempio si registra un caso al giorno di sifilide e l‘Hiv, nei giovani tra i 14 e i 24 anni, è la seconda infezione più diffusa. Mentre le ragazzine (15-19 anni) che diventano mamme ogni anno sono 15 milioni e danno alla luce il 10% del totale dei nati. Nel 2008 in Italia, sono nati oltre 10 mila bambini da madri adolescenti (15-19) e ci sono stati più di 4 mila aborti di minorenni.