Rapporto di coppia: con il caldo si litiga di più?

da , il

    Vostro fidanzato

    Avete la sensazione che in questo periodo il vostro fidanzato sia più nervoso del solito? Forse non è solo una sensazione dato con il caldo e con l’afa, alcune persone diventano più sensibili e nervose, aumentando così il rischio di litigi e incomprensioni. Ci sono categorie di persone molto più sensibili all’aumento delle temperature ma non possiamo negare che il caldo e temperature esagerate mandano in tilt molti di noi: correre tutto il giorno per lavoro e ritrovarsi la sera distrutti e sudati non è certo piacevole. Così arriviamo a casa e l’ultima cosa di cui abbiamo voglia è di una serata romantica con il nostro lui.

    “A rischiare di ‘esplodere’ sono le persone a rischio, con un equilibrio fragile dal punto di vista neurobiologico o psicologico-relazionale”, sottolinea però Massimo Di Giannantonio, docente di psichiatria all’università Gabriele d’Annunzio di Chieti.

    E continua “si sono creati, nel tempo, alcuni equivoci: il calore intenso non basta a scatenare la violenza. Dobbiamo pensare che, a risentire dell’effetto-caldo, sono due gruppi differenti di persone, particolarmente vulnerabili. Ad esempio, per un malato cronico costretto a letto, l’aumento improvviso e notevole delle temperature rende questa condizione ancora più dura e insopportabile. Ecco così che il paziente se la prende con chi lo cura, dagli infermieri ai familiari”.

    Ma non solo: anche le persone particolarmente stressate per il lavoro o per altri motivi con il caldo possono rischiare di esplodere.

    Le azioni di tutti i giorni ci sembrano particolarmente difficoltose e l’insonnia, tipica di questo periodo, di certo non aita a sentirsi più sereni.

    Che fare allora? La soluzione potrebbe essere una bella vacanza di coppia o, perché no, un impianto per l’aria condizionata: sarà meno romantico ma di certo molto efficace!