Rapporto di coppia, se la storia finisce l’uomo soffre più della donna

da , il

    Nell’ultimo periodo gli uomini sono stati davvero un po’ troppo messi in croce. Non sono romantici, non sanno corteggiare una donna, hanno perso smalto, non sono virili, guardano solo l’aspetto estetico. Insomma non si contano le etichette “negative” che hanno dovuto sopportare. Ebbene, una recente ricerca ha messo in luce un elemento molto dolce: l’uomo è colui che soffre di più per la fine di una storia. Già, perché se la donna si concentra sull’aspetto romantico, è l’uomo a caricare di aspettative il rapporto di coppia. L’avreste mai detto?

    Secondo alcuni psicologi della Wake Forest University, lei non si concentra solo nella coppia ma ha altre vie di sfogo per la propria emotività o bisogno di compagnia. In effetti, è tipico della donna coltivare le sue amicizie e continuare a frequentare la famiglia, lui invece si stacca da tutto.

    Gli scienziati hanno scoperto che sebbene le donne soffrano di più se un rapporto non funziona, i maschi soffrono di più se questo finisce. È stato dimostrato a seguito di uno studio su oltre mille giovani di età compresa tra i 18 e i 23 anni, tutti non sposati.

    Il risultato è stato proprio questo: uomo e donna investono risorse emotive diverse nel rapporto di coppia: l’uomo ritiene la donna, la fonte primaria d’intimità, mentre la donna invece si conserva alternative nella famiglia e negli amici. La sofferenza dell’uomo quindi non è solo per aver perso l’amata, ma perché si trova senza un tessuto sociale che lo supporti. Questo però credo che sia un problema tipicamente maschile. Per avere un’idea: quante sono le coppie che fanno Natale a casa di lei?