Rifiuto da un uomo: come superarlo e accettarlo

Come superare e accettare il rifiuto da un uomo? E' piuttosto spiacevole ricevere un no ma prima o poi è inevitabile che capiti e bisogna imparare a farsene una ragione. D'altronde è normale non piacere a tutti ed è inutile prendersela troppo. Scopriamo allora come accettarlo e superarlo.

da , il

    Rifiuto da un uomo: come superarlo e accettarlo

    Come superare e accettare il rifiuto da un uomo? Prima o poi accade a tutte di essere rifiutate ma non è mai semplice digerire la situazione perchè in quelle circostanze ci si sente spesso inadeguate. In realtà è normalissimo non piacere a tutti ma si sa, quando di mezzo c’è la seduzione, e l’orgoglio ferito, è difficile mandare giù il boccone. Ma cerchiamo di capire come accettare il rifiuto da un uomo senza farne una tragedia con alcuni consigli utili.

    Come accettare il rifiuto da un uomo

    Superare il rifiuto da un uomo non dovrebbe essere così complicato, eppure molte donne la prendono sul personale perché riattiva, stando alla psicologia, la cosiddetta ferita narcistica. Una parte vulnerabile di noi in quel momento si sente indifesa e quindi ferita nell’autostima.

    La prima cosa da fare è convincersi che non si può piacere a tutti. In secondo luogo bisogna cambiare prospettiva e capire che un no potrebbe averci salvato da un flirt che in realtà non faceva per noi. Vi sarà capitato di corteggiare un uomo che vi ha rifiutate accorgendovi, tempo dopo, che non era affatto adatto a voi.

    Come comportarsi dopo un rifiuto

    Dopo un rifiuto è importante evitare di incolparsi. E al tempo stesso è inutile incolpare chi ci ha rifiutate perché ognuno è libero di fare le proprie scelte.

    Non è necessario far finta di nulla simulando di non provare dolore, perché sarebbe controproducente, ma è opportuno capire perché un rifiuto ci procura tanta sofferenza. E’ una disconferma della nostra persona? Va a intaccare l’autostima facendoci pensare di non meritare niente e nessuno. In questi casi è fondamentale soffermarsi sui perché, andando all’origine del problema.

    Dopodiché bisogna tentare di relativizzare il rifiuto con un minimo di lucidità mentale. Un no non è universale e non va quindi trattato come un dramma insuperabile o una sconfitta alla propria persona. Anzi, andrebbe apprezzato per la sua sincerità, ricordandosi che non è un metro di giudizio su cui fondare la propria percezione di sè.

    E poi ricordate che mettersi in gioco è bello e che ci sono persone che non lo fanno affatto, quindi non siete poi così male!

    Essere rifiutate a letto

    Che fare se si viene rifiutate a letto? Innanzitutto bisogna capire perché succede. Nelle coppie è normale che, a volte, uno dei partner non senta desiderio, magari spossato dal lavoro o dallo stress quotidiano.

    Se invece il rifiuto si protrae a lungo nel tempo, allora probabilmente le cause sono più profonde e vale la pena indagare il disagio.

    Qualora il rifiuto arrivi da un semi-sconosciuto, fa niente, ne troverete uno migliore!