Rottura, il corso per lasciare il partner

da , il

    dire addio partner

    La rottura è sempre un momento doloroso e molto difficile. Non è facile staccarsi dal partner, infatti sono in aumento i casi di stalking e di dipendenza affettiva, anche quando l’amore si è trasformato in qualcosa di brutto, di mortificante e di violento. A Verona, la città degli innamorati per eccellenza, hanno pensato a un corso per aiutare le coppie a lasciarsi, soprattutto quando uno dei due partner non ne vuole sapere. Questo perché in città è scoppiata una sorta di emergenza “relazioni pericolose”.

    L’Usl 20 ha deciso di organizzare un «corso» per insegnare a lasciarsi alle spalle le relazioni pericolose. Dal Servizio di psicologia territoriale dell’ospedale di Verona lo definiscono «un gruppo di discussione rivolto a donne con problematiche di dipendenza affettiva». Se siete interessate, sappiate che il corso inizierà martedì e ogni quindici giorni il gruppo si incontrerà al Cerris (Centro riabilitativo di ricerca e intervento sociale) di via Monte Novegno, dove ha sede il Servizio di psicologia dell’Usl 20.

    “Quando una storia d’amore si conclude oppure sta vivendo un momento di difficoltà, si soffre molto. Alcune persone non riescono a far finire quella relazione, e questo crea ossessione. Durante gli incontri spiegheremo alle donne come ottenere una maggiore distanza dalla persona amata”, ha raccontato la psicologa Lorella Barbieri.

    Purtroppo il problema della dipendenza affettiva è sempre più diffuso e corsi come questi non insegnano solo a dare un taglio al sentimento, ma a cercare dentro di sé l’equilibrio e l’autonomia. Si inizia lasciando la persona amata libera, non sommergendola di ossessioni e di gelosie.