San Valentino 2012, lui dice “ti amo” più facilmente

da , il

    ti amore san valentina 2012

    Dichiararsi il giorno di San Valentino è un’idea molto romantica, ma non tutti ne sono capaci. In che senso? Nel senso che alcune persone sono molto brave a parole, altre a scrivere e altre ancora con gesti romantici. Aprire il proprio cuore e parlare d’amore è molto complicato, più di quanto non si possa crede e in anniversari come quello del 14 febbraio diventa estremamente evidente. Una nuova ricerca dell’Università della Pennsylvania State University ha dimostrato che il fatidico “Ti amo” viene pronunciato soprattutto dagli uomini.

    È più facile quindi che sia lui a farsi avanti, dichiarando il suo amore. Noi donne non abbiamo difficoltà ad aprire la bocca e a perderci in chiacchiere. Forse è per questo motivo che pesiamo maggiormente il valore delle parole e davanti a una frase così importante, cerchiamo di prenderla comoda.

    Dalla ricerca è emerso che il 64 percento dei ragazzi dice “Ti amo” prima della fidanzata, alle donne capita il 18 percento delle volte. Il sondaggio è stato condotto su 171 giovani con un’età media di 25 anni. Questo studio sfata il mito che siano le donne a innamorarsi per prime e che siano sempre loro a fare la prima mossa.

    Quanto tempo ci vuole per dire “Ti amo”? Gli uomini ci impiegano circa due settimane, le donne due mesi. Come mai gli uomini bruciano così le tappe? Secondo gli esperti non c’è una motivazione romantica, quanto invece potrebbe essere carnale. L’obiettivo, infatti, è concretizzare il rapporto sotto le lenzuola e sbilanciarsi con le parole è una tecnica molto utile. I ricercatori, infatti, hanno dichiarato: “Si può sostenere che per gli uomini innamorarsi e proclamare quest’ amore per primi può essere spiegato come un ‘sottoprodotto’ maschile dell’equiparare l’amore con il desiderio sessuale”.