San Valentino, a rischio depressione molti single

da , il

    cuoricini per single

    Molti oggi potranno dire: finalmente si è concluso San Valentino. Capita anche durante le vacanze di Natale. Sono le persone sole, quelle che non hanno un partner a soffrire perché si sento trascurate e certamente il fine commerciale non aiuta a far finta di nulla. Lo sostengono gli esperti dell’Accademia Internazionale Stefano Benemeglio delle Discipline Analogiche. La depressione da San Valentino «colpisce almeno una trentenne solitaria su 2 e un quarantenne su 3. Complessivamente – precisa a Libero lo psicologo Stefano Benemeglio, presidente dell’Accademia – il 35% dei single italiani rischia di incappare in tristezza e depressione».

    La festa degli innamorati mette in crisi chi non è stereotipato all’evento e non riesce a prenderla sul ridere partecipando a party di San Faustino, che si celebra oggi. Sono a rischio soprattutto le persone che abitano nei piccoli centri, dove è più facile sentirsi emarginato se non ci si sposa entro una certa età.

    L’unica cosa da fare è tenersi occupati, frequentare gente e stare in compagnia. Non bisogna compiangere il proprio status, che poi alla fine non è neanche così male. Parola di fidanzata.