Scambismo di coppia: un fenomeno in crescita

da , il

    scambismo-di-coppia

    Scambismo di coppia, un fenomeno in crescita anche in Italia dove a praticarlo sono ben 2 milioni di coppie. Sarà che la monogamia alla lunga annoia e allora perché non ravvivare la relazione sperimentando qualche innocente trasgressione consensuale. Perché lo scambismo può addirittura migliorare il rapporto a patto che entrambi i partner ne sentano l’esigenza, in caso contrario il rischio separazione è dietro l’angolo.

    Scambismo di coppia in crescita tra gli italiani

    Sono sempre più numerosi gli italiani che sperimentano lo scambismo, circa 2 milioni lo hanno provato almeno una volta mentre mezzo milione lo fa con regolarità. Si inizia per movimentare la relazione, per desiderio di trasgressione o magari per mettersi alla prova e capire fino a che punto si è disposti a osare. Checché se ne dica a praticarlo sono persone qualunque, tra i 30 e i 50 anni, che il più delle volte conducono vite normalissime. Il primo approccio solitamente avviene via web, è online che si tasta il territorio alla ricerca della coppia più compatibile. Se tutto va bene segue un primo incontro dal vivo rigorosamente maschile, anche se poi le regole del gioco dipendono quasi completamente dalla volontà femminile. Il rapporto vero e proprio si consuma in casa propria o persino on the road, in apposite aree per scambisti che solo in Italia sono pressappoco 1400, uno dei luoghi più insoliti dove fare l’amore.

    Le regole non dette dello scambismo

    Se a prima occhiata lo scambismo può sembrare una pratica sessuale insolita, in realtà si tratta di una delle fantasie femminili più nascoste e di un desiderio del tutto normale purché inserito in una vita di coppia che non presenti devianze pericolose. Lo confermano il proliferare di siti internet e locali dedicati a tale pratica, il più delle volte frequentati da persone dall’esistenza assolutamente normale. Senza contare che a differenza di quanto si creda non si tratta di una “perversione” al maschile, tutt’altro, sono le donne a condurre il gioco e ad appagare il piacere fisico vero e proprio. L’uomo spesso si limita a guardare da autentico voyeur, com’è nella sua natura. Ovviamente per praticare il cosiddetto swinging sono necessarie profonda intesa e armonia onde evitare gelosie e incomprensioni che potrebbero condurre all’esplosione del rapporto.