Scandalo per i marinai di una nave australiana

da , il

    marinaio e fidanzato

    Questa è proprio follia generalizzata. Si sa che i marinai sono dei birichini e che hanno contagiato l’immaginario di molte donne con fascino e divisa e anche di molti registi che hanno dato vita a storie d’amore tra navigatori e fanciulle, perché – come dice il proverbio – ne hanno una in ogni porto. Ma qui è successo molto di più. I marinai della nave da guerra australiana ‘Success’ hanno stilato una tabella di punteggi ben precisa per stabilire chi avrebbe vinto la sfida della seduzione: portarsi a letto (o dovunque) il maggior numero di commilitoni donne. Ma visto che non è un film, sfida e sfidanti saranno puniti: lo ha deciso la Marina militare di Canberra.

    Una vicenda marcata da molte omissioni, prima tra tutte quelle del procuratore incaricato di indagare sui fatti e che dopo pochi mesi aveva deciso di archiviare l’incartamento perché non era riuscito a raccogliere prove e testimonianze a sufficienza.

    Il gioco si faceva più vantaggioso, in termini di punti, se si riusciva nella seduzione nel luogo per il quale si era scommesso. Secondo gli inquirenti il ‘Libro mastro’ (come era chiamato il ‘gioco’ tra i partecipanti) e’ andato avanti per un anno ed e’ venuto alla luce solo nel novembre del 2009, durante una tappa della nave a Singapore. Finora l’unico provvedimento adottato e’ stata la sospensione di quattro marinai.