Siete sicure di volere il matrimonio?

da , il

    Convivere prima di sposarsi

    Tutte le donne sognano il matrimonio, anche le più ciniche, ma tra ciò che si desidera e quello per cui si è pronte c’è una bella differenza. Forse a volte non è neanche una questione di essere pronte, ci sono semplicemente persone che non sono fatte per condividere gli spazi con altri, nonostante ne siano pazzamente innamorate. Vediamo quindi se siete pronte a sopportare lo stress della convivenza e la suddivisione dei ruoli. Avete già indosso l’anello di fidanzamento, avete firmato per la casa, ma qualcosa proprio potrebbe non tornare. C’è una vocina che vi tormenta: siete sicure?

    Partiamo da una cosa: l’amore non è in discussione, ciò che spaventa è l’impegno per la vita. A volte ci si accorge solo vivendo sotto lo stesso tetto che quel tipo di vita non fa per noi. Poi non siamo tutte uguali: una volte le donne, per costrizioni sociali, crescevano con il marchio di moglie-devota. Oggi non è più così, per fortuna.

    Sappiate che il vostro successo dipenderà innanzitutto da voi stesse, perché l’amore non basta. Se desiderate che una cosa funzioni, dovete farla funzionare. Nulla cresce per forza di inerzia, deve esserci un lavoro continuo.

    Poi ricordate che l’amore è sempre un compromesso, quindi se c’è qualcosa che non va vi conviene parlarne con il partner, cercare con lui una mediazione. Questo è il matrimonio prima di tutto. Non state sulla difensiva e non chiudetevi in voi. Le questioni pratiche si risolveranno nei primi mesi, poi magari fate un periodo di convivenza. Non deve essere visto come prova, ma come allenamento.