Sindrome della crocerossina, come capire se sei ‘affetta’

da , il

    sindrome-della-crocerossina

    Sindrome della crocerossina, come capire se sei ‘affetta’! Ci sono sindromi incurabili che portano, voglia o non voglia, a ripetere per anni copioni triti e ritriti. Sono insidiose e difficilmente diagnosticabili, il più delle volte si tende infatti a confonderle con “mali stagionali” come le cotte estive per il bagnino di turno, esemplare maschile tra i più egocentrici e incorreggibili. Purtroppo le devote alla Croce Rossa sono attratte, come le api col miele, esattamente da questo genere di uomini, egoisti e meglio ancora se contorti! Nella vasta categoria rientrano gli eterni Peter Pan, gli sfiduciati, i bei tenebrosi, gli enigmatici e molti altri esemplari affetti da turbe psichiche più o meno gravi!

    Sintomi

    Fin dalla notte dei tempi il motto della crocerossina è sempre stato: “Io ti salverò!”. Se la vocina scatta nel cervello ogni volta che provate attrazione per un uomo, è altamente probabile che siate affette dalla controversa patologia. Una volta avviata la relazione compaiono ulteriori sintomi: ansia continua per il suo stato d’animo (se la sua voce ha un tono leggermente più basso iniziate a preoccuparvi seriamente), bisogno ossessivo di accudirlo preparandogli pietanze squisite (dimenticando che anche il vostro stomaco ha bisogno di mangiare), rinuncia al proprio tempo libero pur di stargli accanto (con conseguente isolamento da tutto e tutti).

    Come riconoscerla

    Per togliervi ogni dubbio verificate, facendo un breve riepilogo mentale, se la stragrande maggioranza dei vostri ex avevano passati difficili, presenti disastrosi, mostri che li perseguitavano da anni, schiere di ex che non li avevano mai capiti. Aggiungiamo all’elenco anche i belli e dannati, apprezzati da numerosissime donne single. In caso affermativo non ci sono dubbi, siete delle crocerossine incallite!

    Cause

    Molteplici le cause: masochismo inconscio, predisposizione ereditaria, sfortuna, disturbo bipolare sono le principali, ma l’elenco potrebbe continuare all’infinito. Ogni caso va comunque attentamente valutato nello specifico!

    Conseguenze

    Le donne in questione soffrono moltissimo per amore, rischiando persino l’infarto, rinunciando progressivamente a se stesse, accettando compromessi altrimenti inimmaginabili. D’altronde si battono per la pace interiore delle loro dolci metà, l’obiettivo è nobile, nonostante l’uomo in questione non abbia mai voluto e mai chiesto di essere salvato.

    Rimedi

    Un sano volontariato potrebbe distogliere la crocerossina dalla sua missione di trarlo in salvo, evitandole spiacevoli conseguenze come l’annullamento di se stessa in nome del tenebroso di turno. La psicoterapia è un altro valido rimedio!

    Consigli

    Prima di amare incondizionatamente un uomo, iniziate ad amare voi stesse! Il vuoto che vi attanaglia l’anima potrebbe aver avuto origine nell’infanzia, nell’adolescenza, ma persino in età matura, magari a causa di un trauma. Riconoscerlo è il primo passo per cambiare!