Speed date, avere troppi corteggiatori manda in confusione

da , il

    corteggiamento pretendenti

    Avere troppi corteggiatori fa perdere d’interesse. Lo sostengono gli scienziati dell’Università di Edimburgo in Scozia. Quando una persona può scegliere tra più partner difficilmente si concentra su un unico obiettivo. La critica, ovviamente, viene mossa soprattutto ai nuovi giochi per trovare l’anima gemella, come gli speed date, durante cui in poco tempo s’incontrano numerosi potenziali spasimanti. Troppe possibilità di scelta mandano in tilt e, questa confusione, alla fine non fa decidere né per l’uno né per l’altro e si resta soli. Voi cosa ne pensate?

    Alison Lenton, sulle pagine del British journal Biology Letters, ha dichiarato: “Ci sono modelli di umana ‘razionalità’, secondo cui la varietà è una buona cosa. A sorpresa però i nostri risultati suggeriscono che un eccessivo aumento della varietà di opzioni manda in confusione il selezionatore”.

    I principali problemi giungono, soprattutto, quando ci sono persone molto diverse tra loro. Per arrivare a questa tesi, c’è stato uno studio, durante cui in tre minuti a disposizione per ciascun candidato, i selezionatori dovevano incontrare tra i 15 e i 31 pretendenti di genere opposto.

    Gli uomini si sono dimostrati particolarmente in difficoltà: la capacità di memorizzare è limitata. Passando in rassegna troppe persone, non riusciamo più a ricordare le caratteristiche che ci hanno maggiormente colpito e, soprattutto, a chi appartenevano. Insomma, meglio uno per volta che troppi tutti insieme. Poi, sono sempre convinta che questa sia una cosa anche un po’ soggettiva e che dipenda dal fatto che nessuno, in realtà, ci ha veramente colpiti. L’amore ha le sue regole e con la logica hanno poco a che vedere.