Stalking a scuola: la storia di Rino e Mina

da , il

    Le storie di stalking a scuola sono molto frequenti. Settimana scorsa si è svolta la settimana dedicata alla prevenzione dello stalking, e i volontari dell’Ons sono stati nelle scuole superiori di Roma, Milano, Cagliari, Vibo Valentia e Catanzaro. Sono stati sensibilizzati 900 studenti ed emersi ben 23 casi di stalking. Per capire meglio il fenomeno è stato elaborato un cartone animato “Rino e Mina: una storia di stalking a scuola”, che potete guardare proprio qui sopra o trovare sul sito internet di www.mediacrime.it .

    Il cartone racconta la storia di una ragazza del liceo che decide di lasciare il ragazzo con cui stava uscendo: lui è un tipo popolare e molto apprezzato, ma si dimostra ossessivo e geloso. Quando Mina gli comunica la sua scelta inizia a perseguitarla con fiumi di mail e sms.

    La ragazza lo racconta ai genitori che l’accompagnano dai volontari dell’Osservatorio Nazionale Stalking. Successivamente è stato contattato Rino, che si è ritrovato a dover seguire una terapia di recupero. È un esempio pratico di come muoversi e di quali possibilità ci sono per i percutori e i perseguitati di uscirne.

    Da un recente sondaggio è emerso che i ragazzi delle scuole superiori hanno spesso a che fare con lo stalking, anche se il 65 per cento non conosce questo termine e solo il 25% denuncerebbe questa persecuzione. Pensate che il 10% circa è vittima di stalking a scuola (75% genere femminile – 25% genere maschile).