Suocera come amica: è una buona idea o meglio evitare?

E' una buona idea avere la suocera come amica o è meglio evitare? Scopriamo se è possibile avere un buon rapporto di amicizia con la propria suocera o se invece è opportuno tenersene alla larga, onde evitare problemi di vario genere. Il rapporto con la suocera, si sa, non è sempre facile ma ci sono delle eccezioni.

da , il

    E’ una buona idea avere la suocera come amica o è meglio evitare? Il rapporto con la suocera da che mondo è mondo suscita perplessità, accesi dibattiti, scontri e riappacificazioni. Perché è una relazione che corre sul filo del rasoio ed è difficile preservarne l’equilibrio, specialmente se si hanno personalità agli antipodi, cosa non così rara. Ma può capitare, a volte, l’esatto contrario, ovvero una suocera tanto simpatica da destare il desiderio di diventarle amica. Che fare in queste circostanze? Scopriamolo insieme.

    La suocera come amica

    Niente suocera strega? Capita e a volte succede persino che sia così simpatica da aver voglia di stringere amicizia. Il dubbio che sorge spontaneo non appena ci si imbatte in una tipa simile, è che stia simulando un atteggiamento che in realtà non le appartiene. Può anche essere ma non tutti i casi.

    Perché sì, a volte la suocera è davvero simpatica e allora vale la pena lasciarsi andare senza pensarci troppo. L’importante è evitare, se possibile, di discutere eccessivamente con lei dei propri problemi coniugali, ricordandoci che il nostro partner è pur sempre suo figlio. Quindi insultarlo, denigrarlo, deriderlo sono tutte cose bandite, anche nei momenti di crisi peggiore, salvo eccezioni particolari come il tradimento.

    La suocera falsa amica

    In alcuni spiacevoli casi la suocera amica in realtà tanto amica non è. Ma ovviamente non è facile smascherarla subito perché adotta un atteggiamento ambivalente, facendo il doppio gioco. Con noi si dimostra amabile e comprensiva, con lui si lamenta continuamente di noi, in modo più o meno diretto.

    Che fare se la suocera è vipera? Innanzitutto è opportuno verificare che le cose stiano davvero così, con prove reali e non immaginate. Dopodiché, a seconda della gravità della situazione, sarà bene parlarne con il proprio compagno e se necessario affrontare la questione direttamente con lei. Guai invece a serbare rancore senza dire nulla!

    Fatto questo, è importante mettere dei paletti arginando la sua invadenza e le sue chiacchiere, con la collaborazione del partner. Senza di lui infatti è difficile preservare un rapporto sincero e sereno.