Tradimento e scienza: 6 indizi scientifici per capire se il partner è infedele

Tradimento e scienza, ecco 6 indizi scientifici per capire se il partner è infedele.

da , il

    Tradimento e scienza, il binomio funziona. A dirlo sono la sessuologa Robin Milhausen della University of Guelph in Canada, e il neuroscienziato Giovani Frazzetto, secondo i quali esisterebbero almeno 6 fattori, provati a livello scientifico, correlati all’infedeltà di uomini e donne. Indizi che ci permettono di individuare le persone potenzialmente più traditrici, mettendo a tacere, una volta per tutte, i nostri dubbi. Ecco allora 6 indizi scientifici per capire se il partner è infedele.

    La carriera femminile

    Stereotipo? Decisamente sì, eppure la scienza lo conferma: le donne che guadagnano di più rispetto ai compagni, tendono a essere più propense al tradimento. Stesso discorso, all’inverso, vale per gli uomini che dipendono economicamente dalle partner.

    I problemi sessuali maschili

    A dispetto delle apparenze, l’uomo con problematiche sessuali come disfunzioni erettili e simili, tende a tradire per compensazione, cercando situazioni al limite della trasgressione. Un modo come un altro per sentirsi un po’ virile.

    Il tono di voce

    Gli uomini con un tono di voce basso e profondo sono considerati più mascolini ma anche tendenzialmente più traditori. Colpa dei livelli di testosterone in eccesso, che li rendono facili alla scappatella.

    La malinconia femminile

    Ebbene sì, l’umore altalenante rende più propense all’adulterio. Perlomeno questo è il parere della scienza, che ha rilevato nel corso di diverse ricerche una maggiore infedeltà nelle donne lunatiche-malinconiche.

    La separazione dei genitori

    I bimbi nati da genitori separati tendono a ripetere l’esperienza dei genitori: la scienza ha infatti rilevato che sono tendenzialmente più infedeli rispetto ai figli di genitori felicemente accoppiati. Quando l’esperienza… non insegna!

    La dopamina

    Anche i soggetti che presentano una variazione genetica della dopamina, neurotrasmettitore dell’euforia, sembrerebbe legata all’infedeltà. Questione, in questo caso, di eredità!