Tradimento, guida per non farsi scoprire

da , il

    Non è il mio ruolo quello di traditrice, anzi. Credo profondamente nella monogamia, però tutti ogni tanto perdiamo la strada. Ecco quindi una piccola guida per lasciarsi tentare dal tradimento senza farsi scoprire.

    Si tradisce per noia, perché si vuole un po’ più di attenzione o perché si ha bisogno di un diversivo. Qualche anno fa, infatti, le casalinghe (non quelle del telefilm) sono risultate la categoria più adultera.

    Mentre ci affliggiamo nel dubbio (meglio tradire o lasciare stare? Dobbiamo poi confessarlo o tenerci il segreto? Ne vale davvero la pena?), cerchiamo di capire insieme quali sono le tecniche migliori per non farsi “beccare”, per evitare di insospettire e lasciare tracce.

    Prima cosa non bisogna cambiare abitudini: se avete un rito settimanale dalla palestra al massaggiatore, continuate a tenerlo. Causa meno sospetti un incontro occasionale. Avere una relazione stabile, invece, è più difficile da gestire.

    Per il telefono fate una scheda, senza numeri e messaggi memorizzati. Sembra proprio che il cellulare sveli i tradimenti. Non utilizzate carte di credito, non tenete scontrini e non parlatene con amici e colleghi. Le veloci corrono. Con le scuse siate creativi, ma non troppo. Devono sempre essere plausibili e non creare sospetti.