Tradimento, la principale causa di divorzio

da , il

    tradimento relazione tre

    Il tradimento è all’ordine del giorno. Non solo perché ne stiamo parlando, ma perché sembra una delle principali cause di separazione. Il 40% delle coppie decide di dividersi perché lui o lei hanno un altro. Aiuto! Che brutta situazione. Qualcuno sostiene che l’uomo non sia fatto per la monogamia: teoria rispettabile, ma allora perché sposarsi? L’Associazione avvocati matrimonialisti italiani spiega che si tradisce soprattutto sul posto di lavoro (60% dei casi). L’ufficio galeotto è una storia vecchia e chiunque abbia un lavoro avrà già avuto modo di verificarlo. Il motivo?

    Si passa la maggior parte del proprio tempo, si è senza il partner e, inoltre, si condividono gli stessi interessi. È abbastanza normale che nascano delle relazione. “L’Italia è il Paese che detiene in Europa il record di relazioni amorose sul luogo di lavoro – afferma Gian Ettore Gassani, presidente nazionale dell’Associazione matrimonialisti italiani – seguono nell’ordine Germania, Francia e Inghilterra”.

    In testa alla classifica, ovviamente, c’è Milano, seguita a ruota da Roma, Bologna, Torino. Nel Sud Italia, la capitale del tradimento è invece Napoli. Esistono comunque dei campanelli d’allarme (ne abbiamo parlato di recente, ma ve li ripeto): il cambio di atteggiamento, rifiuto del partner, anche fisico… tutte cose che prima poi vengono scoperte con la tecnologia.

    I partner traditi sono sempre meno ingenui e sono aumentati i kit per scoprire la fedeltà, ma anche per verificare il Dna dei figli, acquistabili per pochi euro via internet. Insomma, bisogna stare molto allerta.