Tradimento, le scappatelle sono molto divertenti per gli italiani

da , il

    scappatella divertente italiani

    Il tradimento è sempre più comune nelle coppie italiane. Ma come si manifesta? Sono storie parallele e di lunga durata o scappatelle da poco? Sono due fenomeni ben diversi. Qualcuno potrebbe anche decidere di considerare un comportamento meno grave dell’altro, considerando la scappatella una questione fisica, mentre la relazione extraconiugale una questione mentale. Senza entrare nel dettaglio di quello che si può o non può fare, e di conseguenza perdonare, riportiamo i dati di un sondaggio molto interessante condotto da veri e propri esperti in materia di tradimento.

    Secondo le ricerche realizzate dallo staff Incontri-Extraconiugali.com, il 47% dei fedifraghi preferisce divertirsi con qualche scappatella, di breve durata e soprattutto senza implicazioni sentimentali, mentre il 34% dei traditori preferisce un partner clandestino fisso con il quale avere una storia duratura. Infine c’è un 19 percento che non si pone nessun paletto: vive la giornata senza pregiudizi.

    Stando sempre a quanto emerso dal sondaggio, avere una sola relazione extraconiugale è molto complicato da gestire e soprattutto da nascondere, mentre le scappatelle sono prive d’impegni e non costituiscono una routine. Lo staff racconta: “In questi casi l’avventura infedele è evidentemente determinata dalla voglia di fuga dalla routine del talamo coniugale, dal piacere della conquista e da motivazioni esclusivamente passionali che portano a rinnovare spesso la ricerca di amanti”.

    Voi da che parte state: siete per la scappatella o per l’amore parallelo? Magari fate parte dei monogami convinti e allora meglio ancora, fate attenzione al partner, non si può mai sapere…