Tradimento, le tecnologie che spiano il partner

da , il

    Il dubbio di essere vittime di un tradimento uccide. Si diventa matti controllando le tasche, stando attenti alle telefonate e agli sms, ricordandosi gli spostamenti nell’attesa che faccia un passo falso. Grazie alla tecnologia ci sono degli oggetti per spiare molto comodi. Forse poco etici.

    Una volta si andava dall’investigatore privato e alla fine degli anni Novanta c’è stato davvero un boom per questa professione. Chissà come mai? Gli anni passano, la tecnologia si evolve, ma la gelosia rimane sempre quella. Mettiamola così, abbiamo trovato un modo per risparmiare un pochino.

    Non so quanto questa guerra, neanche poi fredda, faccia bene. Comunque sono dell’idea che meglio togliersi il dubbio. State solo attenti a non essere denunciati per stalking, molestie o violazione della privacy. Un computer si può mettere sotto sorveglianza installando un keylogger, vale a dire un piccolo spyware che registra tutte le combinazioni di tasti premute e le fa pervenire direttamente al sorvegliante: Cheater Checker (Controlla Fedifrago), OverSpy e SpyRecon.

    Poi esistono delle spia satellitare come Remote Angel. Se piazzato in auto avvisa automaticamente quando il guidatore supera una certa soglia di velocità, segnala anche la posizione. Io lo trovo ideale come antifurto, però è consigliato anche per i partner sospettosi.

    Abbiamo già parlato del kit del tradimento. Spero non sia il caso di arrivare a tanto.

    Foto tratte da

    securetactics.com news.tecnozoom.it zeusnews.it