Tradimento, solo 3 coppie su 10 sono fedeli

da , il

    tradimento coppie infedeli

    Il tradimento non è così raro. Fa male pensare che l’amore non sia così unico e puro come da sempre raccontano le fiabe. Dopo il famoso “e vissero felici e contenti” c’è sempre un “ma” e in moltissimi casi (il 70 percento) ha il sapore amaro delle corna. Secondo i dati raccolti dall’Associazione avvocati matrimonialisti italiani (Ami), solo 3 coppie su 10 sono felici e soprattutto fedeli, le altre hanno avuto qualche incidente di percorso. Ma la novità sta nel fatto che il tradimento non è più motivo di separazione.

    Gian Ettore Gassani, presidente Ami, ha dichiarato: “Negli ultimi cinque anni in Italia sono diminuite del 30% le cause di separazione e divorzio che hanno come oggetto le infedeltà coniugali, ma si calcola che solo tre coppie su dieci siano fedeli”.

    Insomma, i dati parlano chiaro e non sono per nulla soddisfacenti. Se poi entriamo nel dettaglio della crisi di coppia, notiamo che gli uomini sono più fedifraghi delle donne. Nel 55 percento dei casi, infatti, è lui a tradire, contro il 45 percento delle signore. Inoltre, si tradisce di più nelle grandi città.

    Ogni anno si consumano circa 85 mila separazione e 54 mila divorzi. Ma se da un lato sono in aumento le coppie che si lasciano, dall’altra diminuiscono quelle che sanciscono il loro amore con un matrimonio: nel 1972 sono stati 420mila contro i 210mila del 2010. Infine, c’è un’età pericolosa: per gli uomini è vicina ai 48 anni, per le donne ai 44 anni.