Uomini e donne litigano in modo diverso

litigare fidanzati

Litigare fa male al rapporto di coppia. Non sempre, ma se gli scontri sono troppo violenti, ovviamente si rischia di mettere in crisi la relazione e anche con una certa rapidità. Purtroppo quando scoppia una discussione non sempre si bisticcia e basta, spesso ci si offende e, in alcune case, si arriva anche alle mani. Ci sono delle situazioni in cui l’aggressività è solo verbale, ma può spaventare e anche molto. Per questo motivo sono tanti gli uomini che, invece di affrontare il problema, scappano. Hanno studiato il fenomeno un gruppo di ricercatori dell’Università del Sud California.

Sono state convocate circa 50 persone di entrambi i sessi. Gli uomini hanno dovuto guardare delle fotografie con volti di persone arrabbiate, nel mentre i ricercatori hanno misurato l’attività cerebrale. Si è scoperto che quando un uomo vede un’espressione di rabbia, alcune regioni del suo cervello fanno segnare una riduzione delle loro attività.

Le donne, invece, hanno mostrato segnali opposti: il loro cervello, in presenza di facce arrabbiate, ha “lavorato” di più. Nel rapporto poi, quest’attività si manifesta così: sotto stress, gli uomini tendono a ritrarsi socialmente, mentre le donne cercano sostegno emotivo. Due comportamenti diversi, che segnano un’altra differenza.

Non diamo subito contro al nostro uomo se durante una litigata cerca di darsela a gambe, può essere soltanto perché il suo cervello reagisce in questo modo e non perché non vuole discutere o ascoltare. Se vi accorgete che è solo una scusa, chiudete la porta a chiave e affrontate la questione.

Segui Pour Femme

Lunedì 04/10/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Paper Project
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su