Uomini e donne reagiscono al pericolo diversamente

da , il

    Uomini e donne sono diversi. E questo lo sapevamo tutti. Ma c’è qualcuno che per sbandierare la propria tolleranza, nega le reali differenze. Uno studio dell’università di Cracovia mostra che maschi e femmine attivano aree cerebrali differenti quanto sono alle prese con rischi, emergenze e spauracchi. Il genere femminile, infatti, accende le regioni del cervello legate a doppio nodo con l’emotività, lui, invece, innesca le aree legate all’azione e ai processi decisionali.

    Differenze quindi fisiche, emotive e comportamentali. Pensiamo al libro: perché gli uomini sono fissati con i rapporti intimi e le donne sognano l’amore? Nel testo queste differenze si leggono tutte con ironia. Questo studio ha basi scientifiche, infatti, sono stati testati 40 volontari attraverso una risonanza magnetica durante cui dovevano visionare immagini particolari.

    Risulato? Le donne mentre guardavano figure spaventose mostravano un’attivazione decisamente più forte ed estesa della parte sinistra del talamo, che scambia informazioni con la corteccia cerebrale. In lui, invece, s’attivava la parte sinistra dell’insula, ovvero l’area cerebrale che smista le informazioni alle altre regioni del cervello, fra cui quelle coinvolte nei processi decisionali, e al sistema nervoso autonomo, che ci rende maggiormente pronti all’azione.

    Ma noi, oltre al campo della paura, avevamo già notato le differenze. In amore, soprattutto.