10 cose da imparare dalle coppie gay

Quali sono le 10 cose da imparare dalle coppie gay? Le unioni omosessuali sono molto più solide e mature di quelle etero, scopriamo perchè e cosa c'è da imparare.

Pubblicato da Laura De Rosa Venerdì 28 marzo 2014

10 cose da imparare dalle coppie gay

10 cose da imparare dalle coppie gay. L’amore tra omosessuali non è più tabù in numerosi paesi del mondo, ma in Italia sembra proprio che i pregiudizi siano duri a morire! Eppure, se si fosse disposti ad allargare un pochino gli orizzonti, ci si renderebbe presto conto che dalle unioni gay c’è molto da imparare. Complicità, attrazione e autonomia dovrebbero essere le parole chiave di qualunque rapporto di coppia, ma a quanto pare contraddistinguono più che altro le relazioni tra persone dello stesso sesso.

Dopo i miti da sfatare sui matrimoni gay, ecco le 10 cose che dobbiamo imparare dagli omosessuali.

I ruoli non sono prestabiliti

Niente ruoli prestabiliti sulla base dell’appartenenza sessuale. Nella coppia gay ciascuno dei partner svolge i compiti che sente più inclini alla propria personalità. Non esiste mansione più adatta all’uno o all’altro, nessuno dei due porta i pantaloni o il grembiule!

Sono più complici

Uomini e donne sono due universi paralleli, spesso e volentieri faticano a comunicare e a comprendersi. Il problema non sussiste tra persone dello stesso sesso, il loro cervello funziona pressoché allo stesso modo. Capirsi diventa automatico!

Litigano meno, comunicano di più

coppie-gay

Non essendoci differenze di genere, i litigi diminuiscono drasticamente a tutto vantaggio di una sana comunicazione. I battibecchi tra gay non sono certo rari, ma per loro è più semplice trovare una soluzione e venirne a capo senza esagerare!

Si divertono insieme

Le coppie etero col passare degli anni tendono a incupirsi, i gay al contrario sembrano fiorire! Per loro è del tutto normale improvvisare fughe d’amore, inventarsi giochetti divertenti e piccanti, frequentare locali, scherzare del più e del meno!

Sono autonomi

Le coppie omosessuali nella maggior parte dei casi non rinunciano all’autonomia. Per loro è del tutto normale ritagliarsi degli spazi al di fuori della coppia, coltivare qualche hobby o amicizie separate. Gli interessi diversi non creano difficoltà, anzi contribuiscono a migliorare il rapporto.

Non amano le imposizioni

coppie-omosessuali

Andare d’accordo con la suocera è possibile e trascorrere con lei una domenica a pranzo può rivelarsi tutto sommato divertente, le cose cambiano quando si trasforma in un obbligo settimanale. Gli etero sono spesso succubi delle reciproche famiglie, i gay al contrario sanno dire “no”!

Odiano le abitudini noiose

Col passare del tempo le abitudini noiose la fanno da padrone in coppia! Così i giorni trascorrono uno uguale all’altro, tra pantofole, cena e tv. Anche le coppie gay possono essere abitudinarie, ma per loro è fondamentale saper spezzare, di tanto in tanto, la routine!

Sanno sedursi a vicenda

Per gli omosessuali l’attenzione al dettaglio è molto importante, anche per quanto riguarda l’aspetto fisico. Sanno bene che per tenere alto il desiderio del partner è importante curarsi, anche se il legame è di vecchia data. Un monito da non sottovalutare!

Sono gelosi quanto basta

La gelosia non è appannaggio esclusivo delle coppie etero, i gay la vivono senza imbarazzi, facendone un terreno di dialogo. A quanto pare sono addirittura più attenti degli etero… notano tutto! Queste attenzioni mantengono viva e fresca la coppia, d’altronde a chi non piace essere oggetto di una sana gelosia?!

Vivono il sesso più liberamente

La sessualità è vissuta dai gay in modo esplicito e naturale, in molte coppie etero invece subentrano sensi di colpa e pudori, talvolta legati alla differenza di genere. E le tensioni a letto, si sa, fanno malissimo all’amore!