Amanti migliori? Gli uomini “in carne”

Uno studio dimostra come gli amanti migliori sarebbero gli uomini in carne mentre gli uomini che desiderano avere troppe partner nella vita, vivrebbero di meno rispetto a chi rimane fedele ad una sola donna.

Pubblicato da Francesca Bottini Lunedì 6 settembre 2010

Amanti migliori? Gli uomini “in carne”

Criticate il vostro fidanzato perché ha un po’ di pancetta? Attenzione: gli uomini con qualche chilo in più avrebbero rapporti sessuali più lunghi rispetto ai normopeso. Benissimo dunque quei chiletti in più che la vacanza gli ha regalato! I ricercatori dell’università di Erciyes a Kayseri, hanno pubblicato la ricerca sull’International Journal of Impotence Research. La durata media di un rapporto per un uomo un po’ in carne sarebbe di 7,3 minuti, contro gli 1,8 medi dell’uomo con una corporatura normale: il grasso in eccesso infatti aumenta livelli di estrogeni (un ormone femminile).

Un altro studio invece dimostra come la promiscuità sessuale accorcerebbe la vita.

La ricerca è stata effettuata in Australia, dall’Evolution and Ecology Research Centre dell’università del Nuovo Galles del Sud, ed è stato pubblicato sul Journal of Evolutionary Biology.

I pesci tropicali che cercano di avere troppe partners contemporaneamente, rischiano l’alt evolutivo ovvero l’accorciamento della loro vita. I pesci che invece sceglievano la stessa partner e di esserle fedeli, avevano più probabilità di avere una vita lunga.

«La nostra ricerca dimostra che i maschi pagano un alto prezzo per la loro promiscuità con un limite imposto al numero di partner sessuali che possono avere nel corso della loro vita» commenta il ricercatore Alex Jordan e continua: «Forse è il modo in cui la natura consiglia ai maschi di restare fedeli alle proprie partner».

Attenzione allora uomini a fare troppo i farfalloni…