Avere l’ex come migliore amico è possibile

da , il

    Avere l’ex come amico. Non capita spesso, ma qualcuno decide di non rinunciare alla persona che ha amato completamente. Di solito avviene dopo una separazione molto soft o dopo molto tempo da quando ci si è lasciati. A un certo punto ci si guarda negli occhi e si capisce che non esistono più rancori e che è arrivato il momento di essere almeno amici. Ora, a me non è mai capitato (non ridete), ma il 38% dei single, infatti, dichiara di essere in ottimi rapporti con il proprio ex. A svelarlo è il club Eliana Monti dopo un sondaggio. Che dire, beati loro che sono così equilibrati. Ma vediamo meglio i dati di questa ricerca.

    Gli uomini sono quelli che cercano di più l’amicizia con l’ex. Il 56% sceglie di mantenere una relazione di amicizia. Più scettiche le donne che rappresentano solo il 44%. Secondo la maggior parte degli intervistati (66%), infatti, trasformare l’amore in affetto è possibile solo se è trascorso tempo sufficiente a far sbollire il dispiacere.

    Qualcuno ipotizza una pausa di almeno due anni. I vantaggi di questa relazione? La possibilità di ricevere consigli da una persona che conosce a fondo la propria personalità e di arrivare a una comprensione profonda dei propri limiti.

    Tutto questo ha un senso ed è anche stupendo (ve lo assicuro perché ho amici molto fortunati che sono riusciti a stabilire relazioni di questo genere), ma non ci deve essere alcun sentimento. Insomma, uno dei due non deve essere in attesa che l’altro torni.

    Ragazze, mi sono accorta che un nostro sondaggio di Pour Femme ha raccolto un’opinione diversa. L’amicizia è impossibile. Per fortuna non sono l’unica.