Calo del desiderio per molte giovani coppie

da , il

    Calo del desiderio per molte giovani coppie

    Il calo del desiderio dilaga tra le coppie. Non pensiate che siano quelle più anziane a non aver voglia del partner. No, non è così. A essere in crisi sono i 20enni italiani, ossessionati più da come sono fuori per concentrarsi su quello che hanno dentro. Tra di loro dilaga l’ansia da prestazione che spesso li porta a prendere farmaci o a rinunciare al profilattico. Comportamento pericoloso perché se da un lato li inibisce meno, dall’altro li espone a un rischio abbastanza pericoloso. Vediamo meglio quali sono i problemi di questa nuova generazione.

    “Recenti ricerche hanno mostrato come l’uso di sostanze e ‘aiutini chimici’ sia elevato già a 20 anni fra i ragazzi, quando questi medicinali non dovrebbero servire. E’ il segno di un’ansia da prestazione che fa il paio con il narcisismo estremo, l’attenzione spasmodica all’apparenza e all’esteriorità tanto diffusa tra i giovanissimi italiani”, spiega Paola Vinciguerra, psicologa, psicoterapeuta e presidente dell’Eurodap, Associazione europea disturbi da attacchi di panico.

    Fare l’amore non è una gara a chi è più bravo, a chi lo fa meglio. È un momento di dolcezza e di complicità tra i partner. Bisogna amarsi per quello che si è, con le proprie fragilità. I genitori dovrebbero aiutare i giovani a trovare un punto di forza proprio nella loro diversità.

    Inoltre, non usare le giuste precauzioni, aumenta il rischio di malattie sessuali. Questo purtroppo è una realtà sempre più diffusa. Ricordiamo che la prima volta di molti giovani è a 14 anni e che l’educazione sessuale, nonostante ci sia tanta informazione, non è affrontata a dovere nelle scuole.