Canzoni d’amore: “Per tutte le volte che” di Valerio Scanu

da , il

    Ormai lo saprete: tra le polemiche Valerio Scanu ha vinto il Festival di Sanremo 2010. La sua canzone “Tutte le volte che” è una delle più amate, e dato il successo, credo che non sentiremo altro alla radio ne prossimi mesi. E’ una bella canzone d’amore che parla di passione, di una storia che fa sentire irraggiungibili. Un amore così basta a se stesso, unico e fortissimo. Ecco la canzone che ha vinto il Festival di Sanremo.

    Per tutte le volte che

    mi dici basta e basta più non è

    non corrisponde il flusso delle tue parole al battito del cuore

    per tutte le volte che

    mi chiedi scusa e scusa più non è

    ma trovi sempre il modo di farmi sembrare il simbolo del male

    Per tutte le volte che

    è tua colpa, forse non lo è

    ma il dubbio basta a farmi ritrovare quella voglia di gridare ma,

    poi c’è una volta in cui scatta qualcosa fuori e dentro di noi e tutto il resto è piccolo

    Come uno spillo impercettiible

    come se un giorno freddo in pieno inverno

    nu di non avessimo poi tanto freddo perchè

    noi coperti sotto il mare a far l’amore in tutti

    i modi, in tutti i luoghi in tutti i laghi in tutto il mondo

    l’universo che ci insegue ma

    ormai siamo irraggiungibili…

    Per tutte le volte che

    un pugno al muro nulla fa perchè

    questo dolore è dolce come il miele

    confrontato con il male che noi ci facciamo

    se così potente questo amore che ci difendiamo con tutta la forza ma non basta quasi mai

    Come se un giorno freddo in pieno inverno

    nu di non avessimo poi tanto freddo perchè

    noi coperti sotto il mare a far l’amore in tutti i modi, in tutti i luoghi in tutti i laghi in tutto il mondo

    l’universo che ci si insegue ma

    ormai siamo irraggiungibili…

    Come se un giorno freddo in pieno inverno

    nu di non avessimo poi tanto freddo perchè

    noi coperti sotto il mare a far l’amore in tutti i modi, in tutti i luoghi in tutti i laghi in tutto il mondo

    l’universo, l’universo, l’universo…

    Come se un giorno freddo in pieno inverno

    nu di non avessimo poi tanto freddo perchè

    noi coperti sotto il mare a far l’amore ma

    ormai siamo irraggiungibili…