Come gestire l’amante senza farsi beccare: 9 consigli

Con i nostri 9 consigli su come gestire l'amante senza farsi beccare, vi sarà più facile portare avanti la vostra storia clandestina. Perché al di là della scorrettezza del gesto, il tradimento può capitare e fatta eccezione per alcuni casi, sapere come tenerlo nascosto, almeno per un po', può tornare estremamente utile.

da , il

    come gestire amante

    Sapere come gestire l’amante senza farsi beccare è indispensabile quando si ha una relazione clandestina e con i nostri 9 consigli sarà ancora più facile. A meno che non siate certe di voler lasciare il vostro partner ufficiale, circostanza in cui farsi beccare potrebbe addirittura rivelarsi liberatorio, in tutti gli altri casi tenere nascosto l’amante è meglio, almeno finché non farete chiarezza in voi stesse. Che il tradimento non sia politically correct lo sappiamo tutti ma è anche vero che capita e quando capita, tocca inventarsi di tutto, o quasi.

    Attenzione al cellulare

    cellulare

    Sarà anche il consiglio più scontato che c’è ma di fatto il cellulare è lo strumento più a rischio perché voglia o non voglia, l’amante qualche volta chiama, invia messaggi o comunica sui social. Tutte cose che si possono controllare, e beccare, guardando il cellulare.

    L’amante deve avere un nome di fantasia

    nome di fantasia

    Non memorizzate l’amante sul telefono con il suo nome reale ma con uno di fantasia, possibilmente femminile. In questo modo, se il vostro partner dovesse sospettare qualcosa, potrete sempre dirgli che è una collega, e se dovesse cercare informazioni altrove, con il nome falso non le troverà.

    Eliminate la cronologia

    eliminare

    Nella cronologia sono concervate informazioni compromettenti, ovvero tutti i siti e i social che frequentate. Supponiamo che vi scriviate con l’amante su un sito di dating, la cronologia lo mostra ed è quindi opportuno eliminarla ogni giorno per nascondere il tradimento.

    Non esagerate con le chiamate e i messaggi

    non stare troppo al telefono

    Se il vostro lui dovesse accorgersi che state sempre al telefono, ricevete chiamate in orari sospetti e messaggiate continuamente, prima o poi si insospettirà. Quindi limitate le chiamate negli orari in cui il partner è assente. riducendo al minimo anche i messaggi.

    Evitare l’amicizia sui social

    social network

    Si fa di tutto per non farsi beccare e poi si è amici sui social network. Un errore che può costare carissimo perché i social vengono immediatamente presi di mira dal partner che sospetta un tradimento. E un’amicizia nuova, insolita, sconosciuta attira subito l’attenzione.

    Non tentennare

    non tentennare

    Se lui sospetta qualcosa sul vostro tradimento femminile, evitate i tentennamenti e le scuse campate in aria. Meglio prepararsi in anticipo qualche storiella ad hoc, e se necessario negare. Sempre che siate ancora indecise sul da farsi. Se al contrario non vedete l’ora di farla finita, meglio la sincerità.

    Evitare confidenze

    evitare confidenze

    A meno che non sia la vostra migliore amica, è meglio evitare di confidare il tradimento a conoscenti, parenti e quant’altro perché le voci stanno poco a girare, anche se siete certe del contrario. Basta poco per far scattare l’allarme, anche una semplice parola sbagliata detta ingenuamente.

    Incontratevi in luoghi sicuri

    fasi innamoramento

    Fate molta attenzione ai luoghi di appuntamento: sono assolutamente banditi tutti i locali, parchi, bar frequentati anche sporadicamente dal vostro partner, dai suoi amici, colleghi o conoscenti. Per far saltare tutto, ne basta uno soltanto!

    Mai a casa vostra

    intimità

    Anche se il partner non è a casa per qualche giorno, qualunque sia il motivo, evitate di incontrare l’amante in questo luogo ad alto rischio. Un po’ per rispetto, soprattutto se convivete, un po’ per l’elevato rischio che comporta un incontro simile. I vicini potrebbero sospettare qualcosa e rivelarlo al momento meno opportuno.