Corteggiamento, cinque tecniche di seduzione

Esistono cinque modi per corteggiare una donna, due sono efficaci, tre invece sono adatti solo per rapporti occasionali

Pubblicato da Valentina Morosini Sabato 6 novembre 2010

Corteggiamento, cinque tecniche di seduzione

Esistono tante tecniche di corteggiamento. Diciamo pur che ogni persona ne ha una sua personale. Eppure alcune funzionano e altre, invece, sono un vero fallimento. Tenendo conto di questo dettaglio oggi verifichiamo i cinque principali tipi di approccio: fate vostra e date una versione un po’ meno standardizzata al metodo che preferite, partendo dal flirt fisico o sincero, ottimi strumenti se si desidera che la storia sia duratura. Insomma anche da come si “rimorchia” si può capire se il rapporto potrà durare oppure no.

Queste due tecniche prevedono nel primo caso la manifestazione delle proprie intenzioni fin da subito, mentre nel secondo è il corpo a fare la parte del leone. La sincerità della dichiarazione e il lasciar parlare il linguaggio del corpo.

Poi ci sono altri tre modi: l’approccio educato, tradizionale e giocoso, si sono rivelati alla lunga meno affidabili nel garantire la tenuta della coppia. A sostenerlo è uno studio condotto da Jeffery Hall dell’University of Kansas di Lawrence (Usa). La tesi è stata verificata intervistando 5.100 persone.

Il test, oltre ai comportamenti legati ai primi approcci con un eventuale compagno, ha preso in esame l’età e il genere delle persone, il loro interesse a letto, il modo di essere galanti, le aspettative nei confronti di un rapporto di coppia e il livello di sicurezza in se stessi nei rapporti interpersonali. I tre stili meno duraturi, diciamo così solo per abbreviare il concetto, perché la chimica tra due persone scatta per una questione fisica o perché si è attratti dalla sincerità. Il resto è solo uno specchietto per allodole.