Crisi di coppia, come superare il Natale insieme

"Il fatto di dover organizzare pranzi e cene di famiglia senza scontentare nessuno può mettere in pericolo la serenità del rapporto a due", avverte Vito Frugis, psicologo esperto in rapporti di coppia

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 24 dicembre 2009

Crisi di coppia, come superare il Natale insieme

A Natale non dobbiamo sottovalutare (nel senso di trascurare) la persona del cuore. Purtroppo molte coppie scoppiano in queste festività, a causa dei troppi stress e delle emozioni cui si è soggetti in queste giornate. “Il fatto di dover organizzare pranzi e cene di famiglia senza scontentare nessuno può mettere in pericolo la serenità del rapporto a due“, avverte Vito Frugis, psicologo esperto in rapporti di coppia, che insieme alla moglie nonché collega Cristina Iannuzzi ha fondato una Scuola di sopravvivenza per coppie, con sede a Verona. È davvero inutile obbligare le persone a stare sotto lo stesso tetto per forza. Cercate di concentrarvi solo su chi conta davvero, perché Natale dura una giornata e poi si torna alla routine.
La suocera che passa ai raggi X la nuora, la vecchia zia acidella, i due parenti che non si sopportano, la nonna che deve per forza dire tutto ciò che pensa. Prima o poi qualcosa fa scattare una scintilla un po’ più infuocata, creando litigi. Per la serie a Natale siam tutti più buoni.

Cosa fare, allora? “La soluzione – dice lo psicologo – sta nel chiarimento. Sconsiglio di accettare supinamente la soluzione dell’altro: bisogna sempre cercare di far valere senza astio le proprie ragioni. Anche perché, a volte, basta spiegare il perché delle proprie motivazioni per trovare l’altro più incline a venirci in contro”.