È estate e lui non mi piace più

Con l'estate arriva un calo del desiderio nei confronti del tuo lui? Forse il problema non è il caldo.

Pubblicato da Manuela Mazzocchi Giovedì 5 luglio 2018

È estate e lui non mi piace più

Cara Emme, sarà l’estate, ma le cose che non mi piacciono del mio compagno aumentano ogni giorno. Sono insofferente. E lui non fa nulla per migliorare. Per venirmi incontro.
Dopo due anni dovrebbe aver capito cosa mi piace. Che cosa devo fare?
G.

Cara G.,

fammi capire, quando saliamo sopra i 30 gradi e lui non butta i calzini nel cestone della biancheria ti parte la brocca? O più che un problema di caldo è un problema di raffreddamento, nel senso di sentimenti?

L’idea che stare insieme sia capire cosa piace all’altro va bene fino ad un certo punto, non dobbiamo mai narcotizzare la nostra personalità per assecondare l’altro. Per intenderci io temo molto di più le coppie che al mare prendono il sole abbracciate e quando si alzano dall’asciugamano hanno delle abbronzature che sembrano un quadro impressionista.

Quelle che finiscono le frasi l’uno dell’altra. Quelle che stanno 3 ore con l’ultima fetta di pizza nel piatto a colpi di “mangiala tu” “no tu” “no, no tu”, roba che alla fine si sente un colpo di pistola ed è la democrazia che spara in aria dicendo “OK diamoci una regolata adesso ok!?”

Mi fido della gente che discute. Che si manda serenamente a Fan culo. Perdona il francesismo. Perché è reale.

Ti svelo un segreto. Dell’uomo che incontrerò non mi piacerà tutto. E a lui non potrò piacere tutta. Sarebbe impossibile.
Sarebbe una proiezione della realtà. Credo che si debba trovare una persona che condivide con noi le cose importanti. Difficilmente andrei a cena con Matteo Salvini. Per dire.
Ma se il problema è che ascolta la musica neomelodica o il TRAP e io sono per i Blur e gli Oasis posso fermamente affermare che sopravvivrò.

Quindi G. il mio consiglio è pesare le cose che non ti piacciono. Se vincono su quelle che ti piacciono abbandona la nave. Non è il caldo. E nessuno merita di stare in una relazione in cui viene mortificato o preso a padellate morali dalla mattina alla sera solo perché è quello che è.

In amore si migliora senza fatica. Non è un training. Non è giochi senza frontiere con jocelyn, il fischietto e un deux trois.

Forza G. L’amore è una cosa bella anche d’estate col condizionatore rotto e un fidanzato che ti lava i delicati a 90 gradi. E ricorda che non è perfetto nemmeno quello in questa foto.

Chiedere a Thelma & Louise e a questo punto anche ad Angelina per i dettagli!
Daje!