Escort, vademecum per l’accompagnatrice perfetta

Il vademecum tiene anche molto alla sicurezza delle lavoratrici e quindi esorta a ridurre al minimo i rischi, evitando accuratamente luoghi pericolosi e personaggi poco affidabili. E per la parità dei sessi sul sito è disponibile anche una guida per gli uomini che vogliono intraprendere l’attività

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 16 febbraio 2010

Escort, vademecum per l’accompagnatrice perfetta

Non tutte le escort sono come Pretty Woman, ma mi piace immaginarle così. Lei ha avuto la fortuna di essere “ben introdotta” e “educata” incontrando il manager più sensuale di Los Angeles, Richard Gere. Le altre, che magari fanno solo le accompagnatrici e non stanno sulla strada, possono consultare il vademecum per il mestiere più antico del mondo. Obiettivi, comportamento, atteggiamento. Tutto scritto in modo dettagliato da sito Usa eHow.com. Che dire ormai ogni mestiere ha la sua bibbia e il suo libro di riferimento. Questo però è davvero molto, ma molto originale.
Come per tutte le attività commerciali: “il cliente ha quasi sempre ragione”. E poi è meglio decidere se intraprendere la carriera come libere professioniste o entrare in un’agenzia. In tal caso sarà fondamentale instaurare un buon rapporto con le colleghe ed evitare la competizione. Meglio specializzarsi in un campo.

Ma non è tutto, anche gli uomini hanno un loro capitolo. Nel loro caso la bellezza è tutto perché le donne non pagheranno mai per andare con un uomo sciatto o poco attraente. Poi bisogna avere portamento, classe e saper ballare.