Fare l’amore a volte rende infelici

Avere dei rapporti piò far toccare il cielo con un dito o può far cadere nello sconforto. Ecco quindi quello che succede al 33% delle donne.

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 11 aprile 2011

Fare l’amore a volte rende infelici

Fare l’amore dovrebbe essere un momento bellissimo, di grande intimità e passione. Purtroppo non sempre è così. Ci sono donne che soffrono di un particolare tipo di depressione che colpisce dopo aver raggiunto il piacere fisico. Ci si sente sopraffatti da un senso di malinconia e ansia, che generalmente finisce in lacrime. Vi è mai capitato? Ne possiamo parlare, anche perché secondo una ricerca della Queensland University of Technology (Australia) e della Università dello Utah a Salt Lake City (Usa), sono il 33% le donne con questo problema.

Non è una malattia e può non essere costante. Il 10% delle ragazze coinvolte nello studio ha anche ammesso di aver sperimentato questo disturbo nell’ultimo mese. Ma quale può essere la colpa? Non pensiate solo a una questione di prestazione. Ci sono tanti fattori psicologici, come il fatto di non sentirsi a proprio agio durante il rapporto.

I ricercatori hanno notato che questa depressione non colpisce solo le donne che hanno subito abusi sessuali nell’infanzia, ma anche quelle che apparentemente stanno bene con loro e sono soddisfatte della loro vita di coppia.

Sicuramente c’è una predisposizione genetica, poi però cerchiamo anche di capire cosa non va non noi o nel nostro rapporto: magari non stiamo bene con il nostro partner, c’è qualcosa che non riusciamo a dirgli. Tutte cose importanti, che vanno analizzate insieme. Fare l’amore dovrebbe fare bene alla salute.