Fare le vacanze separati

Un impegno di lavoro all’ultimo momento, le ferie che non coincidono o semplice scelta: per l’estate appena iniziata avete deciso di partire da sola o con le vostre amiche lasciando a casa il vostro fidanzato. Un’idea che spesso si rivela un vero toccasana per la coppia.

Pubblicato da Francesca Bottini Sabato 22 agosto 2009

Un impegno di lavoro all’ultimo momento, le ferie che non coincidono o semplice scelta: per l’estate appena iniziata avete deciso di partire da sola o con le vostre amiche lasciando a casa il vostro fidanzato. Un’idea che spesso si rivela un vero toccasana per la coppia.

Il viaggio di lavoro più importante della sua vita è stato spostato e lui in agosto sarà impegnato tra conferenze e riunioni. Che fare allora? Rimanere in città a morire di caldo o partire, anche senza di lui?

Potrebbe essere un’idea quella di raggiungere le vostre amiche che hanno affittato una casa per una settimana tutto relax in Toscana o partire da sola per visitare finalmente Parigi.

Se il vostro lui si dimostra comprensivo e vi appoggia nella vostra decisione il mio consiglio è: andate e divertitevi. Lui probabilmente si sente in colpa per avervi fatto rinunciare alla vostra vacanza e voi sentite la necessità di staccare la spina per qualche giorno.

Ricordate che brevi periodi di distacco possono fare molto bene alla coppia: se poi siete in crisi, la scelta di partire senza di lui e chiarirsi le idee si potrebbe rivelare una scelta molto azzeccata.

Pensateci!