Frasi d’amore di Gabriel Garcia Marquez [FOTO]

Anche Gabriel Garcia Marquez, premio Nobel per la letteratura, ha scritto nei suoi libri bellissime frasi sul sentimento d'amore. Se cercate le sue citazioni più belle, troverete qui la nostra selezione delle migliori frasi d'amore di Gabriel Garcia Marquez.

Pubblicato da Laura De Rosa Venerdì 18 aprile 2014

Insieme alle frasi sull’amore del Dalai Lama e di pochi altri pensatori celebri, le frasi d’amore di Gabriel Garcia Marquez sono tra le più belle che siano mai state scritte. Premio Nobel della Letteratura, il grandissimo genio colombiano Gabriel Garcia Marquez, è scomparso alla veneranda età di 87 anni e ci ha lasciato, nelle sue opere, tanti pensieri d’amore che possiamo fare nostri. Dedicate queste frasi d’amore a chi vi sta accanto o, se state vivendo la fine di una storia, potete trovare una frase sull’amore non corrisposto e contrastato che dia voce ai vostri sentimenti. Ecco allora una selezione delle frasi d’amore più belle di Gabriel Garcia Marquez.

  • “La memoria del cuore elimina i brutti ricordi e magnifica quelli belli, e grazie a tale artificio riusciamo a tollerare il passato” – L’amore ai tempi del colera
  • “Era inevitabile: l’odore delle mandorle amare gli ricordava sempre il destino degli amori contrastati” – L’amore ai tempi del colera
  • “Cosa ti aspettavi?” sospirò Ursula. “Il tempo passa.” “Così è,” ammise Aureliano, “ma non tanto.” – L’amore ai tempi del colera
  • “E ha dovuto cambiare via per che la gente non vedesse le sue lacrime che non poteva più nascondere, perche queste lacrime non era di quella notte, era di tante altre: Quelle che portava attraversata nella gola per cinquenta uno anni, nove mesi e quatro giorni” – L’amore ai tempi del colera
  • “Nel corso degli anni entrambi arrivarono, seguendo vie diverse, alla conclusione saggia che non era possibile vivere altrimenti, né amarsi altrimenti: nulla a questo mondo era più difficile dell’amore” – L’amore ai tempi del colera
  • “Continuò a vederlo fin quando terminò di tagliare la cipolla, e continuò a vederlo fin quando non era più possibile che potesse vederlo, perché allora non era ormai più un impiccio nella sua vita, ma un punto immaginario nell’orizzonte del mare” – L’ incredibile e triste storia della candida Erendira e della sua nonna snaturata
  • “Il cuore ha più stanze di un casino” – L’amore ai tempi del colera
  • “Avevano appena festeggiato le nozze d’oro e non sapevano passare neppure un istante l’una senza l’altro, o senza pensare l’una all’altro, e più rincrudiva la vecchiaia meno lo sapevano. Né lui né lei potevano dire se questa servitù reciproca si fondasse sull’amore o sulla comodità, ma non se l’erano mai domandato con la mano sul cuore, perché entrambi preferivano da sempre ignorare la risposta” – L’amore ai tempi del colera
  • “Si può essere innamorati di diverse persone per volta, e di tutte con lo stesso dolore, senza tradirne nessuna, il cuore ha più stanze di un bordello” – L’amore ai tempi del colera
  • Non piangere perché una cosa è finita: sorridi perché è accaduta – Gabriel Garcia Marquez
  • “Gli disse che l’amore era un sentimento contro natura, che dannava due sconosciuti a una dipendenza meschina e insalubre, tanto più effimera – quanto più intensa” – Dell’amore e di altri demoni
  • “L’autista mi avvertì: Attenzione, professore, in quella casa ammazzano. Gli risposi: Se è per amore non importa” – Memoria delle mie puttane tristi
  • “Lei gli domandò in quei giorni se era vero, come dicevano le canzoni, che l’amore poteva tutto. – È vero – le rispose lui – ma farai bene a non crederci” – Dell’amore e di altri demoni
  • “E presi coscienza che la forza invincibile che ha spinto il mondo non sono gli amori felici bensì quelli contrastati” – Memoria delle mie puttane tristi