Haiku d’amore famosi: le poesie giapponesi brevi più belle

Scopriamo cosa sono gli haiku e quali le poesie giapponesi brevi più belle dedicate al tema dell'amore. Con il termine haiku ci si riferisce a un genere poetico caratterizzato da una tipica struttura a 3 versi, componimenti essenziali e brevissimi che tuttavia riescono a evocare emozioni profonde. Scopriamo gli haiku d'amore famosi più interessanti.

Pubblicato da Laura De Rosa Martedì 10 ottobre 2017

Haiku d’amore famosi: le poesie giapponesi brevi più belle

Scopriamo alcuni haiku d’amore famosi, ovvero le poesie giapponesi brevi più belle da cui trarre ispirazione. Bastano pochi versetti per esprimere l’amore, lo dimostrano gli haiku a tema sentimentale, componimenti dell’anima che racchiudono, in poche parole, emozioni di un’intensità rara. E’ proprio la brevità il loro forte, poesie d’amore essenziali ma anche profondamente evocative. Scopriamo i migliori esempi di poesia haiku.

Haiku famosi

Originariamente il significato di Haiku era “verso di un poema a carattere scherzoso” ma il termine oggi indica un genere poetico giapponese che si caratterizza per la struttura in 3 versi. Le origini sono incerte ma si sa che il genere ebbe popolarità tra tutte le classi sociali proprio in virtù della sua estrema essenzialità e immediatezza.

Come scrivere un haiku? Bisogna rispettare la struttura a tre versi e lo schema sillabico 5/7/5 sebbene molti autori si concedano uno schema più libero, conservando tuttavia la brevità.

Nonostante sia un genere che tratta diverse tematiche, esistono anche haiku d’amore come quelli che vi proponiamo di seguito.

– Non piangete, insetti
gli amanti, persino le stelle
devono separarsi.
(Kobayashi Issa)

– Prendiamo
il sentiero paludoso
per arrivare alle nuvole.
(Kobayashi Issa)

– Tra la barca e la riva
a separarci si alza
un salice.
(Masaoka Shiki)

– Se c’è l’amore
è sempre primavera
nei nostri cuori.
(Anonimo)

– Tu mi ascolterai
guardandomi in viso
fissando gli occhi.
(Anonimo)

– Son dolci i sogni
quando ami e sei amato
serenità e pace.
(Anonimo)

Gli haiku più belli

Ecco un’altra selezione di haiku, fra cui haiku in italiano, difatti diversi autori nostrani si sono cimentati con la scrittura di poesie brevi con risultati davvero notevoli.

– Si sveglia
e sbadiglia, il gatto;
poi, l’amore.
(Kobayashi Issa)

– Guarda la Luna
tra li alberi fioriti;
e par che inviti
ad amar sotto i miti
incanti ch’ella aduna.
(Gabriele D’Annunzio)

– Veggo da i lidi
selvagge gru passare
con lunghi gridi
in vol triangolaresu ’l grande occhio lunare.
(Gabriele D’Annunzio)

– Cammina cammina
ho ritrovato
il pozzo d’amore
(Giuseppe Ungaretti)

Haiku di Matsuo Basho

Uno dei più prolifici autori giapponesi di haiku è stato il poeta Matsuo Basho, che ha scritto versetti indimenticabili su argomenti ad ampio spettro e fra essi non poteva mancare l’amore.

– È il riso mescolato d’orzo,
o è l’amore che fa gemere
la femmina del gatto?

– Batte alla porta
del tempio di Mii
la luna di stanotte.

– Verrà quest’anno la neve
che insieme a te
contemplai?

– Neve sul Fuji.
Così lo vede Rōsei
che sta sognando.

-Innamorate
le stelle d’autunno.
Bramisce il daino.