Il decalogo per scoprire le bugie estive del partner

Per stare insieme non bisogna dirsi bugie. Ecco quindi qualche consiglio per capire se il partner ci sta mentendo e come smascherarlo.

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 28 luglio 2011

Il decalogo per scoprire le bugie estive del partner

Le bugie sono sicuramente il nemico numero uno di ogni relazione. Non essere sinceri significa nascondere pezzi della propria vita e costruire dei muri. Muri che spesso diventano particolarmente alti in estate, quando si decide di fare le ferie separate. Oggi elenchiamo il decalogo per capire se l’altro sta mentendo: le regole sono state elaborate grazie un sondaggio pubblicato all’interno del forum di PokerStrategy.com, la più grande Accademia di poker online al mondo. Affidiamoci ai pokeristi per smascherare il partner.

Prima di tutto osserviamo lo sguardo. Chi fissa troppo negli occhi l’altro, spesso sta mentendo, così come chi li tiene troppo bassi. Poi c’è la postura. Se assume delle posizioni a lui poco consone, probabilmente sta mentendo e non sa come trovare un equilibrio tra corpo e parole.

Poi, occhio al sorriso: ne esistono almeno 6 tipi. Questa espressione facciale svolga un ruolo fondamentale nel segnalare le nostre intenzioni. Sorridere può ad esempio mascherare (o tentare di farlo) il disagio che proviamo nel bluffare. Bisogna poi guardare le mani. Gesticolare soprattutto verso di sé per l’11% dei giocatori di poker sarebbe un altro segno indicatore che la persona sta mentendo.

Un classico è toccarsi i capelli. Anche accavallare le gambe, come incrociare le braccia sta a indicare un segno di chiusura. La bugia, inoltre, è associata a un tono più alto della voce e a una maggiore variabilità nei toni. Durante la conversazione state attenti se il partner fa troppe pause e soprattutto se tarda a rispondere. Tra gli elementi che indicano un tradimento, c’è il cambio di look e ciò vale sia per gli uomini sia per le donne.