L’arma di seduzione maschile? La voce

La voce serve a sedurre una donna, ma in realtà tutto dipende dai livelli di testosterone che salgono durante la fase in cui si corteggia la ragazza.

Pubblicato da Valentina Morosini Sabato 18 giugno 2011

L’arma di seduzione maschile? La voce

La seduzione ha davvero diverse armi, ma per gli uomini la voce è di sicuro una delle più importanti. Il motivo? Ovviamente c’è una spiegazione scientifica e dipende dal livello di testosterone. Secondo alcuni ricercatori olandesi e spagnoli, infatti, quest’ormone modifica i comportamenti sociali, specialmente nei confronti dell’altro genere, rende più galanti e affina le tecniche di conquista. I signori possono anche non essere consapevoli, ma le donne certe galanterie le notano, eccome.

Per giungere a questa tesi i ricercatori dell’Università di Groeningen e di Valencia hanno esaminato 48 studenti maschi in coppie. Ogni soggetto della coppia era messo in competizione con l’altro in un gioco al computer che innalzava i livelli di testosterone.

Il risultato è stato abbastanza evidente: i livelli più alti di testosterone non hanno influito minimamente sull’interazione con gli uomini, mentre hanno giocato un ruolo chiave nel test con le donne. L’uomo si è mostrato più propenso a parlare di sé, a raccontarsi e soprattutto guardava negli occhi la sua lei. Come sapete questo è un chiaro segnale d’interesse.

I flirt nascono anche così. È vero che secondo gli esperti potrebbe esserci anche un’altra spiegazione: il testosterone potrebbe salire solo negli uomini già inclini a far conquiste. Ma noi non prendiamo in considerazione questa cosa perché vorrebbe dire che per gli altri non c’è speranza.