La dipendenza emotiva fa male alla coppia?

La dipendenza emotiva fa male alla coppia? Un problema che secondo gli esperti ha origine durante l'infanzia e che comporta conseguenze spiacevoli nelle relazioni adulte.

Pubblicato da Laura De Rosa Mercoledì 19 novembre 2014

La dipendenza emotiva fa male alla coppia?

La dipendenza emotiva fa male alla coppia? Secondo gli esperti nasce nell’infanzia quando per la prima volta sperimentiamo l’angoscia da separazione dalla figura materna. Tutti sopravvivono a questo distacco, il problema è nel come. Perché a seconda della personalità, ognuno riesce a elaborarlo e a superarlo in modo più o meno traumatico. E’ quindi in quel come che trae origine la dipendenza emotiva della persona adulta. Ma quanto fa male alla relazione di coppia?

Una dipendenza letale

Se sentire il bisogno di condividere la vita con qualcuno è normale, convincersi di non potercela fare senza la persona amata è decisamente assurdo e persino irreale. Perché tutti noi, per quanto fragili, possediamo le risorse necessarie per potercela cavare da soli, spesso la dipendenza è solo una fissazione mentale. Guarda caso le persone più deboli danno il meglio di sé proprio nelle situazioni tragiche, quelle che metterebbero KO qualunque individuo, anche il più determinato. Si tratta di una percezione di sé falsata, probabilmente condizionata da un passato doloroso o da un contesto opprimente. Una percezione che si riversa sui rapporti di coppia creando una forte dipendenza psicologica che limita moltissimo la vita di entrambi.

SCOPRI PERCHE’ L’AMORE E’ COME UNA DROGA

Come superarla

Secondo gli psicologi è fondamentale riscoprire la parte più autentica di se stessi, abbandonando progressivamente l’immagine falsata di sé. Perché la dipendenza affettiva è un’idea, non una realtà. Per riuscirci è necessario rivolgersi a un professionista che sia in grado di aiutare l’individuo a ritrovare autostima e a stabilizzarla nel tempo. Ma capita talvolta di farcela con le proprie forze, spesso in seguito a un trauma. Un percorso che richiede grande volontà e soprattutto costanza, ma che può portare senza dubbio a risultati insperati. Da dove iniziare? Prima di tutto bisogna abituarsi a fare qualcosa da soli senza appoggiarsi al partner, riscoprire i propri hobby e dedicarvisi con passione, eliminare i sensi di colpa che spesso subentrano quando si toglie del tempo all’amato.

SCOPRI PERCHE’ NON RIESCI A LASCIARE IL TUO LUI