Le poesie d’amore di Anna Achmatova, per dediche uniche e indimenticabili

Ecco per voi le più belle poesie d'amore di Anna Achmatova, per dediche uniche e indimenticabili ma anche perfette per il Natale e per esprimere i vostri sentimenti.

Pubblicato da Francesca Bottini Martedì 13 dicembre 2011

Le poesie d’amore di Anna Achmatova, per dediche uniche e indimenticabili

Oggi vi proponiamo delle bellissime poesie d’amore della poetessa Anna Achmatova per tutti coloro che vogliono fare una dedica speciale al proprio innamorato, magari proprio in occasione del Natale. Si tratta di un gesto molto bello e molto tenero: se poi non siete abituati ad esprimere i vostri sentimenti vedrete che il vostro partner rimarrà piacevolmente stupito dalla vostra dichiarazione. Le poesie d’amore poi sono perfette per esprimere qualsiasi sentimento riferito all’amore, compresa l’amarezza, la tristezza, la gelosia ma anche la sofferenza per qualcosa che ci fa stare male.


In una notte bianca
Ah, non avevo chiuso la porta,
le candele non avevo acceso,
non sai come, stanca,
non mi risolvevo a coricarmi.

Guardare come si spengono le macchie
d’abeti nel buio del crepuscolo,
inebriandomi al suono d’una voce
che somiglia alla tua.

E sapere che tutto è perduto,
che la vita è un maledetto inferno!
Oh, io ero sicura
che saresti tornato.

Ultimo brindisi
Bevo a una casa distrutta,
alla mia vita sciagurata,
a solitudini vissute in due
e bevo anche a te:
all’inganno di labbra che tradirono,
al morto gelo dei tuoi occhi,
ad un mondo crudele e rozzo,
ad un Dio che non ci ha salvato.

Ho smesso di sorridere
Ho smesso di sorridere,
le labbra sono gelate,
ad una sola speranza
segue più di una canzone.
Senza colpa cederò il canto
al riso e alla profanazione,
ché al colmo del dolore
per l’anima è il silenzio
d’amore.